Home

Forum- My Fashion girl.it, gioco di moda! Gioco di ragazze e per ragazze!

Discussione chiusa

Pagine : 1 ... 4 5 6

#126 Il 03-10-2021 a 16h33

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

SALA DELLA FESTA



Anche Koko mi sorride e forse percepisce un po' il mio imbarazzo. - Rilassati: è solo un ballo - la sento dire. E in effetti ha ragione, è solo un ballo, quindi mi rilasso un po'. Mi viene naturale quando sono con lei: perennemente rilassato, in senso positivo. A mio agio. Mi perdo un po' nei miei pensieri e per quella che sembra un'infinità ma è solo il tempo di una canzone, sparisce un po' tutto intorno a me. Registro vagamente le ultime note della canzone e un applauso per Jasmine, ma noi continuiamo a ballare a tempo di una musica che non suona più. Inizia un'altra melodia e mi sento la testa un po' più leggera, non sono sicuro di capire cosa sta succedendo. Sono abbastanza certo che la canzone sia in inglese, so di conoscerla ma le parole mi si mischiano in testa e non riesco ad afferrarne il significato.
A quel punto Koko inciampa e d'istinto le stringo un po' più forte la vita per non farla cadere. Forse per questo motivo, subito dopo inizia a ridere. A quel punto ridacchio anche io, perché si sa, la risata è contagiosa.
Smetto quando sento che ha iniziato a parlare. Ma non in italiano, o almeno credo, perché non la sto capendo. Mi chiede qualcosa, sento l'intonazione di una domanda ma non so cosa significa e la guardo perplesso. Con un attimo di ritardo, recepisco una parola conosciuta: "Kawaii". Ah sì, carino. Forse la festa? O la canzone? Magari entrambe. Mi dice un'altra frase, più lunga e complessa dell'altra, e qui non ci capisco proprio niente, forse anche perché mi sta iniziando a girare un po' la testa. Mi appoggia la testa sulla spalla, sospira e dice un'ultima frase, più corta delle altre. In questa riconosco ben due parole: "arigatou" e "aishiteru". Perché mi sta ringraziando? Forse per averla sorretta prima. E invece l'ultima parola... non ricordo cosa significa. Ci penso più del necessario, so di avergliela sentita pronunciare, forse quando era al telefono con i suoi genitori? Il mal di testa aumenta, ma finalmente ho un'illuminazione.

-I love you too*, Koko- le rispondo.


*Ti voglio bene anche io


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

Non in linea

#127 Il 03-10-2021 a 16h38

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
Sala della festa

Mi ero messa io in quella situazione, sempre e solo io sapevo fare cosi'. Ero responsabile di due persone in quel momento una delle quali minorenne e studente e una come me, dipendente in quella scuola e con "solo" qualche anno in piu' del mio ballerino. Come dimostrare agli occhi di tutti che era solo un ballo innocente e che il ragazzo aveva solo bevuto? Non gli avrei tolto quel momento, si stava rilassando ed io imbarazzando, ma non era un problema. All'occorenza avrei tirato fuori un incantesimo che avrebbe cancellato quel ricordo in lui e in tutta la sala. Solo il ballo null'altro. Non mi piaceva ricorrere a questi mezzi estremi ma era necessario in quel momento. Avrebbero ricordato ogni cosa,anche il lieve stordimento della sua ubriacatura ma non quella scena, e non lo facevo tanto per me quanto per lui. L'indomani avrebbe ricordato solo cio' che di buono c'era stato la sera precedente, e magari avrebbe cominciato a sentirsi piu' sicuro di se stesso e piu' propositivo verso gli altri, questo pensavo quando prima di formulare il mio incantesimo gli sussurai -per ora continua a ballare- e staccando la mia testa dalla sua gli strizzai l'occhiolino.


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#128 Il 03-10-2021 a 18h16

Moderatore
Calliope98
"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai"
Luogo: Cosenza
Messaggi: 11 983

Jasmine Alfieri
SALA DELLA FESTA


Avevo iniziato a cantare la mia ultima canzone, era molto bella, ma anche lenta e dolce e infatti molti avevano iniziato a ballare nella sala, soprattutto coppie.
Mi piacevano molto i lenti, era un modo originale per provare a strappare un ballo alla ragazza o al ragazzo per cui si provava qualcosa, anche se io non lo avevo mai balletto con nessuno che non fosse mio padre o mio nonno.
La mia migliore amica diceva che ero io a non vedere quanti corteggiatori avessi, io invece pensavo che non ne avessi per via della mia natura e del nome della mia famiglia.
Ma non era il momento di pensare a certe cose.
Tra le coppie in mezzo alla sala d’attesa nitravi di Koko e Nikolas, sapevo che quei due erano molto legati, ma io avevo sempre pensato che ci fosse molto di più che un’amicizia, anche se loro non se ne accorgevano.

“Stanno proprio bene insieme, sono una bella coppia”

Finito il mio brano era il momento della bontà track e fu quando iniziò che vidi Colleoni sbiancare, che l’effetto di quella canzone non fosse adatto ad una festa dove la maggior parte dei partecipanti era minorenne.
Diedi uno sguardo alla sala e tutti erano diventati strani e si comportavano come se fossero…

“Brilli? Sul serio? Questo è l’effetto della canzone? Adesso capisco la preoccupazione del prof”


https://i.ibb.co/sbqFsZg/A5-BDA0-AA-8976-4-A97-9-B35-B5-C6-E3-B23-E43.png

Non in linea

#129 Il 03-10-2021 a 22h49

Girly
Verinise
Rainbow Flower! *-*
Messaggi: 1 380

Adriel Morgan

SALA DELLA FESTA

Vidi Ylla staccarsi un attimo e guardarmi sorridendo. Mi disse di continuare a ballare con tanto di occhiolino ed obbedii. Mi stavo divertendo per quanto possa sembrare strano. Eppure non ero un tipo da balli. Anche se mia madre mi aveva insegnato da piccolo mai avrei pensato di ballare per davvero un giorno. Ricambiai il sorriso, non sentivo preoccupazione alcuna ormai. Feci scivolare entrambe le mani sulla sua vita in modo da stringerla di più a me e la guardai con un bisogno impellente di baciarla. C'erano mille ragione per cui era sbagliato farlo, eppure non mi importava affatto. Era una dipendente della scuola? Sì, e allora? Aveva forse più del doppio dei miei anni? L'età non contava poi così tanto. Io ero minorenne e solo uno studente? Chi se ne frega.
Avvicinai di nuovo il volto al suo ormai ad un soffio dalle sue labbra.
-Sei bellissima-
Le sussurrai. Non sentivo più alcun imbarazzo.
-Vorrei baciarti...-
Aggiunsi. Eppure non lo feci, non sapevo il perché ma aspettavo come il suo permesso per farlo.


https://i.imgur.com/IPrE6zS.jpg

Non in linea

#130 Il 03-10-2021 a 23h10

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
Sala delle feste

Mia madre mi aveva insegnato a mantenere la calma sempre, a ragionare prima di agire, forse perchè lei non l'aveva fatto mai abbastanza...respirai profondamente ,contai fino a cento in un nano secondo, il che naturalmente servi' a ben poco ma servi' abbastanza per pensare. Dovevo fare la madre, avrei usato un tono accondiscendente ma netto.
-Adriel,va bene tutto, anche i complimenti sono graditi e mi hanno fatto piacere, non sono mai abbastanza ma ora credo sia il caso che intanto tu stacchi le mani dalla mia vita, è un ballo e tu non sei un corsetto- iniziai con molta calma e con un sorriso di circostanza. Aveva superato il segno, e lo imputai all'età e alla mezza ubriacatura e non volendo ferirlo, dovevo usare molto tatto(ironia della sorte xD)-ora tu hai un po' bevuto e fra un po' credo che non ti sentirai nolto bene, domattina avrai un gran mal di testa e ricorderai forse a malapena di aver chiesto ad una donna che puo' essere tua madre, un bacio. Credo che te ne pentiresti e te ne pentiresti sicuramente ,credimi.E' stata una bella serata, non roviniamola te ne prego. Adesso pian piano ci allontaniamo dalla pista, ti siedi perchè avrai gia cominciato ad avere un gran mal di testa, ti porto un buon bicchier d'acqua, poi te ne torni dritto nella tua cameretta e vai al letto e io torno a casa. Capito l'antifona conclusi e sperai davvero che avesse recipito il messaggio


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#131 Il 03-10-2021 a 23h57

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elio(s) Colleoni
SALA DELLA FESTA


Continuo a fissare la folla di studenti, un po' in ansia, ma nulla lascia presagire niente di strano. Qualche coppia che si era messa a ballare un lento con il pezzo di Joni Mitchell ha preso coraggio e si è data al limone - cosa che mi cringia abbastanza, considerato che poi io questa gente la devo vedere a lezione - ma niente di troppo spinto. E poi nessuno ha vomitato, che è sempre meglio di com'è finita l'anno scorso.
Alla fine, ebbri un po' anche noi per il successo della serata, concludiamo in bellezza con i Muse, che riscuotono grandi applausi. Osservo la scritta rosa ancora svolazzante sul capo di Taira e Fox-Lombardi, che vedo molto affiatati (ma non voglio indagare, se no il mio senso di disagio aumenterà soltanto), e mormoro un Cambia l'aria per farla svanire finché le luci sono ancora spente.
Al - il buon Condorcet - annulla l'incantesimo Hello Darkness, cosa che destabilizza un po' tutti, ma senza farli sciamare subito verso le uscite. Dopotutto si è fatta sera ma non è ancora tardi, c'è gente che non ha mangiato - tra cui IO - e tutti colgono l'occasione per rilassarsi un po', prima di tornare ai dormitori.
Mentre mi fiondo verso il buffet, incurante degli studenti che mi guardano tra l'ammirato e il divertito dal maledetto grembiule che ho ancora addosso, torno a dare un'occhiata alla sala. Tanto ormai non ho più una dignità, ma se provano anche solo a fare un commento, sanno bene che cosa li aspetta.
Non vengo seguito da Mic e Al, che tanto hanno mangiato a mezzogiorno (tutte a loro le fortune), i quali stanno smontando l'attrezzatura. O almeno, Al sta smontando l'attrezzatura.

Ho un tuffo al cuore mentre riconosco la figura di Mic circondato da studentesse e studenti che lo acclamano, sollevandolo di peso e portandoselo in giro per la sala. Inutile dire che lui sia assolutamente esaltato dalla cosa, lanciando sorrisi e ammiccamenti in giro. Continuo ad osservarlo con la bocca piena di piadine (o almeno qualcosa di molto simile a delle piadine) mentre viene depositato in fondo alla sala, vicino ad una coppia di studenti appartati in un angolo. Uno lo riconosco, è Morgan e sembra proprio andato: la testa gli ciondola, ha le guance rosse - fatto strano, considerato il fatto che di solito è più bianco di un lenzuolo - e un'espressione contrita in volto. Vicino a lui c'è una ragazza coi capelli rossi, che gli porge un bicchiere d'acqua. La vedo girarsi per qualche istante e la riconosco: è la responsabile delle cucine, ma senza la sua divisa era irriconoscibile. Che Morgan si sia sentito male per l'alcol?

Mic si siede accanto a Morgan. Ha l'aria preoccupata e non sono sorpreso: non è la prima volta che assiste ad un'ubriacatura - anche ben peggiore di questa - e il suo modo di fare è sempre stato quello di aiutare chi si trova in difficoltà.
Ma ciò non toglie che è COMUNQUE Mic. Deglutisco con foga e con un sospiro mormoro: - I muri hanno le orecchie -. Di solito questo incantesimo funziona per origliare da una stanza all'altra, ma se ben direzionato può anche far ascoltare conversazioni a distanza. Dopodiché afferro al volo un paio di dolcetti e osservo la situazione. Prima di chiamare gli sbirri, è il caso di assicurarsi che sia veramente il caso di preoccuparsi.

Sento Mic dire:
- Hey gorg, tutto ok? Ti vedo un po' assente. Hai esagerato stasera, eh? Come si suol dire... Chiodo schiaccia chiodo, no? Non pensavo che voi studenti poteste bere! -
Che ipocrita. Sembra tutto ok però.
Mic gli dà qualche pacchetta sulla spalla, guardandolo negli occhi.
- Come ti chiami? Hai bisogno di qualcosa? Vedo che sei in buona compagnia - continua, facendo l'occhiolino ad Ylla - ma se ti serve che ti accompagni in camera, puoi sorreggerti su di me. Dopo una sbornia, anche con l'aiuto di qualche incantesimo è difficile tenersi in piedi da soli -
Ecco, lo sapevo. Mi prendo ancora qualche muffin e comincio ad avvicinarmi, pronto a zittire il mio amico.

Ultima modifica di Nietzsche (Il 04-10-2021 a 09h36)


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#132 Il 04-10-2021 a 00h16

Moderatore
Calliope98
"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai"
Luogo: Cosenza
Messaggi: 11 983

Jasmine Alfieri
SALA DELLA FESTA


Finito il concerto il mio stomaco pensò bene di ricordarmi quanto fossi affamata e così mi fiondai verso il tavolo del buffet, presi un supplì un cassone e un muffin, purtroppo non c’era rimasto molto.
Anche Colleoni aveva avuto la mia stessa idea, perché era nella mia stessa situazione, lo vidi guardare con attenzione verso un angolo della sala e notai il cantante della band che parlava con il ragazzo che era stamattina con noi e che sembrava stare poco bene e con Ylla, la cuoca, era veramente bella con quel tubino nero.
Mi avvicinai a lui per sincerarmi delle sue condizioni e sentì le parole di Mic

“Adesso capisco perché Colleoni lo guarda in quel modo”

Pensai rivolvendo lo sguardo verso di lui, questo mi fece balenare in mente un’idea, così mi avvicinai a loro e dissi rivolgendomi a Mic con tono ironico

-Ma come? Pensavo fossi io la tua conquista giornaliera, devo dire che questa cosa mi ferisce molto-

Aggiunsi un gesto melodrammatico portando la mano al cuore, poi mi feci più seria e mi rivolsi al ragazzo

-Tutto bene Adriel?-


https://i.ibb.co/sbqFsZg/A5-BDA0-AA-8976-4-A97-9-B35-B5-C6-E3-B23-E43.png

Non in linea

#133 Il 04-10-2021 a 00h50

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

SALA DELLA FESTA



La canzone si conclude e parte Time is running out dei Muse, la testa mi fa un po' meno male e questa riesco a riconoscerla. Decisamente non lenta come A case of you, ma a questo punto poco mi importa: continuo a stringere Koko e a ballare lentamente, riprendendomi pian piano dallo stato di torpore in cui ero finito con la canzone precedente. Quando finisce anche quest'ultima canzone e si accendono le luci, non ho davvero voglia di separarmi da lei.
Non so bene come iniziare un discorso di senso compiuto adesso che non c'è più la musica, non voglio rischiare di rovinare il momento. Abbasso leggermente la testa, mi schiarisco un po' la voce e, dato che le mie parole non verranno sovrastate dalla musica, le sussurro -Ehi, per caso hai sete? O fame, insomma... potremmo vedere se è rimasto qualcosa ai tavoli se ti va.-
Ed ecco come rovinare il momento: chiedere se possiamo avvicinarci di nuovo al buffet. Insomma, un cassone e mezzo muffin non possono certo considerarsi cena, io qualcos'altro lo mangerei volentieri. E onestamente ho anche un po' sete, non rifiuterei un bicchiere d'acqua.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

Non in linea

#134 Il 04-10-2021 a 01h18

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
SALA DELLA FESTA

Sono ancora un po' stordita, ma sento che la mia mente si sta pian piano schiarendo.

"Che sia stata la canzone di prima?" mi chiedo, anche se l'ipotesi non mi sembra molto probabile: non credo che il prof. avrebbe permesso che venisse suonata e, se non lui, sicuramente non lo avrebbe permesso la preside.

Fatto è che, di colpo, sono consapevole di essere praticamente addossata a Nik, la testa poggiata sulla sua spalla.
Sento le guance prendere fuoco per l'imbarazzo e il mio primo istinto è quello di riassumere una posizione più eretta, tuttavia mi impongo di rimanere in quella attuale.
Se mi scostassi proprio ora, sarebbe impossibile per Nikels non notare il mio rossore, il che provocherebbe la mia auto combustione.

"No, molto meglio restare qui dove sono" penso, mentre cerco di continuare a muovermi con naturalezza.

Non so quanto tempo sia passato dalla mia 'presa di coscienza', ma Nik mi chiede se mi va di riavvicinarci al buffet per prendere qualcosa da bere o da mangiare.
Più padrona del mio imbarazzo, (finalmente) mi scosto e con un sorriso rispondo:

- Certo, anzi sento di aver proprio bisogno di mettere qualcos'altro sotto i denti e bere qualcosa. -

Tolgo le braccia dal suo collo, ma decido di prendergli di nuovo la mano: la folla ha iniziato a scemare fuori dalla sala, ma ci sono ancora parecchi studenti in giro e non voglio perderlo di vista.
Inoltre, non mi sento ancora del tutto stabile per poter camminare senza un appoggio; così, appoggiata un po' alla sua spalla, mi dirigo verso il buffet.
Sono vicina ad uno dei grandi tavoli, quando scorgo più avanti un capannello di gente nota: si tratta di Jasmine, Adriel, Ylla ed uno dei membri della band.
Spontaneamente, mi ritrovo a chiedere:

- Prendiamo qualcosa da bere e da mangiare e ci uniamo agli altri? - indicando il gruppetto.

Nik è d'accordo, così iniziamo a prendere qualche muffin, dolci vari e dell'acqua; una volta finito, raggiungiamo gli altri e:

- Salve, possiamo unirci a voi? - dico, vincendo la timidezza.


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#135 Il 04-10-2021 a 10h08

Girly
Verinise
Rainbow Flower! *-*
Messaggi: 1 380

Adriel Morgan

SALA DELLE FESTE POI CORRIDOIO

In un attimo l'atmosfera magica che si era creata svanì. Ylla mi stava rifiutando, il suo tono era calmo e gentile, ma le sue parole furono più dure di un cazzotto in faccia. La guardai mentre mi parlava e toglieva le mie mani dalla sua vita e la mia espressione cambiò. Una rabbia furiosa cominciò a crescere dentro di me.
-Ma non sei mia madre!- Le urlai in uno sbottò d'ira scacciando le sue mani che cercavano di aiutarmi.
-E io non sono un ca**o di bambino.-
La guardai con disprezzo.
-Mi sembravi diversa invece sei come tutte le altre.-
Ero decisamente furioso e volevo andarmene al più presto prima che avessi fatto qualcosa di cui avrei potuto pentirmi veramente. Cercai di fare qualche passo ma mi girava la testa. Trovai la prima sedia che mi capitò a tiro e mi ci abbandonai. La sala intorno a me ruotava vertiginosamente anche se la collera che provavo era decisamente maggiore del mal di testa. Vidi Ylla porgermi un bicchiere d'acqua ma lo rifiutai senza degnarla di uno sguardo. Il concerto era ormai finito e uno dei cantanti della band si avvicinò a me. Ogni parola che disse mi infastidii e non fece altro che aumentare la mia incazzatura. Si avvicinò anche il Professor Colleoni e la studentessa che aveva cantato con la band.
Mi chiese se stessi bene e la guardai con uno sguardo piuttosto alterato.
-Secondo te sto bene?-
le risposi piuttosto irritato.
-No, non sto affatto bene, quindi evita di fare domande inutili.-
Si avvicinò a noi anche la coppietta Kokoro e Nikolas chiedendo di unirsi al gruppo che ormai si era formato intorno a me.
La mia sopportazione raggiunse il limite. Non potevo vederli così felici.
Mi alzai, ormai mi sentivo un po' meglio.
-Andate al diavolo tutti quanti!-
Urlai e non mi importò affatto se tutti mi stavano guardando.
Scappai via verso il corridoio quasi correndo. Io che ero sempre abituato ad aiutare gli altri non volevo essere aiutato anche se in realtà ne avrei avuto un gran bisogno.
Mi fermai con il fiatone quando pensai di essere abbastanza lontano da quel posto infernale e scivolai a terra mettendomi seduto. Mi sentivo a pezzi. Non avrei mai dovuto partecipare a quella stupida festa.

Ultima modifica di Verinise (Il 04-10-2021 a 10h34)


https://i.imgur.com/IPrE6zS.jpg

Non in linea

#136 Il 04-10-2021 a 11h20

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elio(s) Colleoni
SALA DELLA FESTA


Mic guarda Alfieri, appena sbucata per inserirsi nella conversazione, con tanto d'occhi ma poi sorride dolcemente e le dice:
- Come sei maliziosa. Pensavo non fossi interessata, ma sono aperto a tutto. Se vuoi lo possiamo portare insiem...- non fa in tempo a finire la frase, che Morgan si riscuote, rispondendo in malo modo ad Alfieri e correndo via.
E la madonna, cosa l'avrà scosso così tanto? Non so se provare più pena per lui o per Mic, la cui espressione ironica dapprima si trasforma in delusa e poi in sempre più preoccupata.
- Ma che cosa...? - si comincia a chiedere, passandosi una mano tra i capelli. Ormai io sono dietro di lui. Lo prendo per un orecchio e lo trascino via.
- Che-cosa-ti-ho-detto-sugli-studenti-minorenni? - gli sibilo, tirandogli un coppino. Mic sfodera il suo sguardo più innocente.
- Anche tu, quanta malizia... Volevo solo aiutare! Hai visto com'è scappato via? E comunque sembrava magg...-
- Morgan ha 16 anni ed è un ragazzo molto sensibile - taglio corto.
- Ah. Scusami. - sembra realmente mortificato. Gli do una spinta bonaria e torno dai ragazzi. Sono appena arrivati anche Lombardi e la ragazza volpe, che faccio finta di considerare due studenti normalissimi e che non hanno nulla a che fare con scritte o grembiuli rosa.
Non ho ringraziato ancora Alfieri per la sua esibizione, al che le dico piuttosto burberamente:
- Sei stata molto brava, di sicuro hai talento. Dovresti provare a sviluppare la voce per poter creare canzoni tue con magie particolari: è molto apprezzato durante i concerti -
Dopodiché incrocio le braccia. Sono un po' combattuto dalla fuga di Morgan: è evidente che non stia bene. Forse la responsabile delle cucine ne sa qualcosa di più, era lì con lui.
Mi rivolgo a lei:
- Forse dovrei andare a cercarlo, mi è sembrato piuttosto arrabbiato e scosso. Lei sa cos'è successo? -


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#137 Il 04-10-2021 a 12h02

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
SALA DELLA FESTA

Non appena ci vede, un Adriel praticamente fuori di sé manda tutti a quel paese e fugge via dalla sala.

"Da lontano, non mi ero resa conto che fosse tanto sconvolto. Forse abbiamo sbagliato ad avvicinarci?" penso, mentre le orecchie si fanno piatte sulla nuca per il dispiacere.

Ammutolita, rivolgo uno sguardo un po' perso e sinceramente dispiaciuto a Nik, non sapendo bene come comportarmi.
Per fortuna, interviene il prof. Colleoni e, dallo scambio di battute che ha con l'altro membro della band (Mic?), capisco che deve essere accaduto qualcosa di antecedente al nostro arrivo.
Quando poi il prof. si offre di andare a vedere come sta Adriel, tiro proprio un respiro di sollievo.

"Sembrava un ragazzo così timido e tranquillo... Cosa mai può essere accaduto per sconvolgerlo a tal punto?" mi chiedo, ancora silenziosa, mentre osservo tutti i presenti.

Spoiler (clicca per vedere)


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#138 Il 04-10-2021 a 18h52

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

SALA DELLA FESTA



Fortunatamente Koko è d'accordo con la mia proposta di riempirci lo stomaco (saggia decisione) e torniamo verso i tavoli, tenendoci per mano per evitare di perderci. Vede un gruppetto non troppo più in là e, riconoscendoli, mi chiede se vogliamo unirci a loro. Ovviamente sono d'accordo, quindi prendiamo qualcosa da mangiare e dell'acqua e ci avviciniamo.
Appena arriviamo, Adriel, che era seduto su una sedia circondato da Jasmine, Ylla e il cantante della band, manda al diavolo tutti quanti e scappa via. Faccio tanto d'occhi, anche perché non ne capisco per niente il motivo. Koko, poverina, mi guarda con un'aria un po' smarrita. Ricambio lo sguardo leggermente sconcertato e faccio spallucce.
Arriva subito anche il prof, che evidentemente aveva sentito o visto la sfuriata e conseguente fuga di Adriel, che prima fa i complimenti a Jasmine per l'esibizione e poi si rivolge a Ylla, per cercare di capire cosa è successo. Sinceramente non so se chiedere a Jasmine o starmene zitto, non sembra essere stato un buon momento. Guardo i presenti con un'espressione perplessa e nel dubbio do un morso ad un muffin.

Spoiler (clicca per vedere)


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

Non in linea

#139 Il 04-10-2021 a 23h22

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
Sala delle feste

Come uscire da quella situazione senza ferire o demonizzare nessuno? non volevo che i miei gesti fossero fraintesi, ma chiaro era che fossi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Dovevo tener presente che i miei sentimenti erano diversi dai miei gesti, dovevo sapere che avrebbero dato adito a dubbi. Ma volevo solo per una volta potermi divertire e far divertire. Per la seconda parte c'ero riuscita benissimo io invece non mi ero divertita. - è tutto apposto, una semplice pietra d'inciampo- mi affrettai a rispondere a chi mi era intorno, senza nemmeno rendermi conto di chi mi avesse posto la domanda. In quel momento l'unica cosa che contava e che gli animi si placassero, che quella festa fosse ricordata per la spensieratezza e il divertimento sano di tutti. Non volevo che fosse ricordata per una vicenda che nemmeno era stata sfiorata ma che aveva suscitato clamore eccessivo. Mi spiaceva, per tutto.
Una volta accertatami che il ragazzo anche se in malo modo, si era allontanato ,salutai tutti coloro che erano li' e con la scusante di essere stanca(cosa non del tutto falsa) presi congedo e mi allontanai dalla sala per tornarmene a casa. Cenerentola aveva superato la mezzanotte^^

Ultima modifica di albanera (Il 04-10-2021 a 23h24)


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#140 Il 04-10-2021 a 23h58

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elio (ormai mi sono stufata di scrivere la S) Colleoni

SALA DELLA FESTA


Ylla, la responsabile delle cucine, mi risponde minimizzando, ma in modo criptico. Non so bene cosa pensare; d'altro canto lei non ha voluto aggiungere molto altro e si è congedata dopo qualche attimo, dicendo di essere stanca.
Devo dire che vale lo stesso per me: non sono più abituato a suonare e stare su un palco per un'ora e mezza non è facile per nessuno. Tantomeno se sei una persona che non ama molto apparire e hai un grembiule rosa shocking addosso.
Saluto velocemente i ragazzi e mi dico che avrò modo di parlarne con Morgan più avanti, se vorrà. È un ragazzo molto riservato, quindi ne dubito, ma è possibile che non sappia con chi confidarsi.
Torno così a smontare l'attrezzatura con Al e Mic, parlando di com'è andato il concerto e così via. A Condorcet parte il pippone sulla necessità di integrare la scuola magica con quella normale e per un po' riesco anche a reggere la sua prosa argomentata, ma presto mi rendo conto che sto pensando al mio letto e a quanta voglia ho di dormire.
Alla fine è tutto a posto. Non rimane che salutare i due anarchici (uno di idee, l'altro di fatto). Una volta che siamo arrivati ai cancelli della scuola, li abbraccio entrambi con forza, promettendomi di farmi sentire più spesso.
- E di venire ad un tour estivo? - aggiunge Mic, cadendo in ginocchio in maniera molto teatrale.
Alzo gli occhi e faccio una smorfia.
- Possibile, ma non prometto nulla - asserisco. Mike mi guarda con aria furba e annulla l'incantesimo che tiene appiccicato il grembiule ai miei vestiti.
- Ci sto, ma allora non prometto di non renderti ridicolo anche la prossima volta. Magari una tutina in latex, che ne pensi Al? -
- Meglio della pelle, almeno non utilizza derivati animali -
E così, facendo loro il medio, li mando allegramente a fare in c*lo e me ne torno a scuola.
Devo andare a recuperare la mia dignità accademica.


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#141 Il 05-10-2021 a 00h29

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

SALA DELLA FESTA



Ylla non da una vera e propria spiegazione per lo strano comportamento di Adriel, quindi forse non è niente di grave: dice di essere stanca ed esce dalla sala. Anche Colleoni ci saluta e ritorna a smontare il palco.
Io invece finisco il muffin e sbadiglio un po'. È stata una bella giornata e una bella serata, ma la stanchezza inizia a farsi sentire leggermente. Anche buona parte degli altri studenti sta iniziando a fare il mio stesso ragionamento, perché la sala si svuota e rimaniamo in pochi.

Mi volto verso Koko e la vedo un po' stanca, probabilmente anche lei non ce la fa più. -Ehi Koko, che ne dici se torniamo nelle nostre camere anche noi? È stata una giornata lunga- le propongo con un sorriso e cercando di trattenere un altro sbadiglio.

E infatti anche lei è un po' stanca e concorda con me. La prendo di nuovo per mano, perché ormai è un'abitudine della serata, e usciamo dalla sala, diretti verso il dormitorio.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

Non in linea

#142 Il 05-10-2021 a 00h48

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
DORMITORIO


Stanca per la giornata in cucina e per la festa molto movimentata, non perdo un secondo a concordare con Nik e a seguirlo, diretti verso il nostro dormitorio.
Per tutto il tragitto che dalla sala porta alle nostre stanze non diciamo una parola, ma non mi sento a disagio: è un silenzio confortevole, di due persone pienamente soddisfatte e che, quindi, non sentono il bisogno di parlare.
Forse, nonostante quanto accaduto a fine serata, nessuno dei due vuole mettere fine alla magia creata durante il ballo; forse anche per questo ci stiamo ancora tenendo per mano.

Arriviamo davanti alla porta della mia stanza in men che non si dica o, almeno, a me sembra che ci abbiamo impiegato pochissimo.

"Beh, ci siamo: prima o poi anche questa serata doveva finire" penso, un po' malinconica.

Mi volto completamente verso Nik, dando le spalle alla porta; lascio la sua mano, ma solo per stringerlo in un abbraccio.

- Grazie, è stata una bellissima serata e mi sono davvero divertita...
Non so se sarebbe stato lo stesso, se non fossimo stati insieme - sussurro al suo orecchio, arrossendo un poco.

Tuttavia, imbarazzo e timidezza non sono mai davvero riusciti a fermarmi dal dire ciò che realmente penso o provo: le parole che ho detto sono sincere e non mi pento di averle pronunciate.
Poi, mi alzo un po' sulle punte dei piedi e dò a  Nik un piccolo bacio sulla guancia:

- Buona notte, mio cavaliere - gli auguro.

A quel punto ci salutiamo e, cercando di non fare troppo rumore (forse la mia compagna di stanza è già rientrata), apro la porta, entro e la richiudo dietro di me.

"Proprio una bellissima serata." penso, lasciandomi scappare un sospiro, prima di dirigermi stancamente verso il letto.


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#143 Il 05-10-2021 a 00h54

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Bene, direi che ora la festa è proprio finita!
Grazie a tutt* di aver partecipato a questo primo evento, spero che vi sia piaciuto  /modules/forum/img/smilies/epingle.gif
Il prima possibile scriverò un piccolo riassunto della giornata


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

Non in linea

Discussione chiusa

Pagine : 1 ... 4 5 6