Home

Forum- My Fashion girl.it, gioco di moda! Gioco di ragazze e per ragazze!

Discussione chiusa

Pagine : 1 2 3 ... 6

#1 Il 24-09-2021 a 16h09

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

https://i.imgur.com/A4fnB9T.png


SALVE A TUTT* E BENVENUT* ALLA PRIMA FESTA DELLA SPLENDENTE

Questa è, per così dire, una festa doppia: festeggiamo l'inizio dell'anno scolastico (13 settembre) e l'arrivo dell'autunno (22 settembre). Siete tutt* invitat* /modules/forum/img/smilies/epingle.gif



DURATA DELL'EVENTO

Questo mini evento sarà aperto da oggi pomeriggio fino a lunedì compreso. Quindi, dovrete concludere le vostre conversazioni entro le 23.59 di lunedì se vi è possibile (potrete sforare di qualche minuto, ma non di ore!)

TEMPO E LUOGO DELL'EVENTO

Il tempo dell'evento, come già detto, NON scorrerà come nella realtà (quindi nessun problema se qualcuno si dovesse assentare per diverse ore di fila). La festa in sé (quindi il tempo della storia, della finzione) viene svolta nella giornata di sabato 25, così suddivisa:
-Durante la mattinata aiuteremo nella preparazione. Saremo quindi in cucina ad aiutare nella preparazione delle pietanze: prevalentemente saranno dolci, ma nessuno ci vieta di cucinare qualcosa di salato.
-Nel pomeriggio/sera ci trasferiremo in una sala in cui ci sarà la festa vera e propria, volendo con musica di sottofondo. Ballare è a scelta vostra, chiaramente!
--> Entrambe le parti andranno ruolate in questo topic, quindi non dobbiamo spostarci! In caso di bisogno, darò delle indicazioni generali con il mio pg
--> Potete accordarvi privatamente se volete ruolare con un determinato pg

REGOLE

Pochissime ma importanti!

-Dato che il tempo scorre come vogliamo noi, non siete obbligat* a controllare costantemente questo topic e a garantire una presenza costante, MA postate almeno un messaggio al giorno per questo fine settimana (sarò più flessibile per il lunedì, dato che è un giorno lavorativo e/o di possibili lezioni). Il che significa che se volete scrivere venti messaggi al giorno, va benissimo, ma se volete scriverne solo uno o due, va bene uguale!
-Unica avvertenza/eccezione è se il vostro pg viene interpellato. Se la mancanza di una vostra risposta blocca il gioco, è oggettivamente un problema, QUINDI: se il vostro pg sta parlando con un altro pg e voi vi dovete fisicamente allontanare per diverse ore, avvertite la giocatrice/il giocatore con cui state ruolando e, se riuscite, concludete la discussione con il pg.
-NO doppi post. Questo lo sappiamo tutt* ma preferisco ribadirlo. Se dovete aggiungere qualcosa, modificate il messaggio!

-o-

Per qualsiasi cosa, sono disponibile in privato! Entrerò spesso per controllare, quindi non fatevi problemi a scrivermi /modules/forum/img/smilies/bimbo/bisous.gif


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#2 Il 24-09-2021 a 17h13

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi


https://i.imgur.com/RdZ8vAl.jpg


Scheda

CUCINA


È sabato mattina e sto andando in cucina.
So che normalmente non potrei entrare, ma questo pomeriggio c’è la festa di inizio anno e io sono tra quelli che si sono offerti per aiutare nella preparazione, quindi la preside mi ha già accordato il permesso giorni fa. Ho i capelli legati con un elastico (sono abbastanza lunghi da farci una coda bassa senza troppi problemi) e sono vestito proprio da battaglia, con i pantaloni della tuta e una maglia da casa. Penso abbia ancora qualche macchia dall’ultima torta che ho fatto con i miei fratelli, di quelle malefiche che non vengono via né con la magia né con lo scioglimacchia più potente sul mercato e che lasciano aloni per tutta la vita. Ma vabbè, l’ho messa apposta.
Non sono un mago ai fornelli, ma un po' me la cavo. Pensavo di fare gli scones dolci e usare la ricetta di mia nonna, ma non li ho mai fatti da solo e non vorrei venissero terribili. Anche se in realtà ho aiutato così tante volte mia madre, che dovrei farcela senza troppi problemi. Vedremo, alla peggio mi metterò in un angolo a fare i panini al prosciutto.
Guardo la porta della cucina per qualche minuto e finalmente mi decido a bussare.
-C'è qualcuno? Posso entrare? Sono qui per aiutare-


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#3 Il 24-09-2021 a 17h35

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elios (Elio) Colleoni

CUCINA


https://i.imgur.com/9LDkWYo.png


Oggi mi sono svegliato bene. Di solito il mio orologio biologico (o qualche misterioso meccanismo interno) mi fa sempre svegliare attorno alla stessa ora, giusto in tempo per mangiare di corsa, lavarmi e prepararmi per le lezioni. Ma oggi la sveglia è stata un profumino proveniente dalle cucine, che lascia presagire un ottimo buffet.
Per la festa di inizio anno non mi esprimo, non sono un essere sociale. Tra l'altro devo comunque sorvegliare che gli studenti non facciano qualche disastro, cosa che sistematicamente succede ogni anno. Tanto per dire, l'anno scorso avevano organizzato un concerto che era finito in mer*a perché avevano usato delle canzoni con parole magiche, ma OVVIAMENTE le avevano pronunciate male e qualcuno poi era finito in infermeria. Non che non mi sia mai capitato eh... Però raga non in luogo pubblico perlomeno.

Per la prima parte della giornata, bisognerà usare un po' di olio di gomito, aiutando in cucina. Il che significa che gli studenti aiuteranno in cucina, io supervisionerò e al massimo aiuterò a pulire, dato che sono un incapace. Diciamo che apprezzo di più il lato contemplativo della faccenda cucina, cioè mangiare. Poi per carità, qualcosa la so cucinare, ma proprio l'essenziale per una sopravvivenza stretta.
Mi vesto con le prime cose che capitano (quindi bene o male come al solito), mi lavo rapidamente e sono pronto. Magari al pomeriggio farò finta di darmi un tono mettendomi una camicia.

Arrivo alle porte della cucina con già Fox-Lombardi che incombe sulla porta. Lo saluto con un cenno del capo.

Ultima modifica di Nietzsche (Il 24-09-2021 a 17h35)


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#4 Il 24-09-2021 a 18h00

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

CUCINA



Sento dei passi alle mie spalle e mi volto in tempo per vedere Colleoni che si avvicina. Mi saluta con un cenno del capo e io ricambio il saluto con un mezzo sorriso.

-Buongiorno prof-

È sempre strano vedere i professori fuori dall'aula, non so mai come comportarmi. Se mi è andata bene, non ho appena fatto la figura dell'idiota.
Che poi, che ci fa qua Colleoni? Forse è venuto a dare una mano... o più probabilmente, la preside non si fida a lasciarci da soli con la nuova cuoca. Beh, in ogni caso non penso saremo così tanti da metterla in crisi. Non c'è mai così tanta gente che si offre di aiutare in cucina durante le feste.

-Ho bussato ma non risponde nessuno, possiamo entrare comunque? Volevo dare un'occhiata in dispensa e vedere se ci sono alcuni ingredienti-

E in realtà controllare anche se c'è un grembiule extra o qualsiasi cosa che protegga almeno i miei pantaloni, la maglia tanto ormai è persa per sempre.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#5 Il 24-09-2021 a 18h42

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
CUCINA


https://i.ibb.co/Hd7kTCQ/daregfr-f11e138a-dbf9-40d4-a677-3fb1ef70c23d.jpg

Svolto nel corridoio che porta alle cucine, entusiasta all'idea di poter dare una mano nella preparazione delle pietanze per la festa di inizio anno.
Mi è sempre piaciuto cucinare, forse perché mia madre mi teneva spesso accanto a sé durante la preparazione del pranzo o della cena; la domenica, poi, era tradizione preparare dei deliziosi dolci, giapponesi o italiani, da consumare tutti insieme come merenda pomeridiana.
Accelero ancora un po' il passo, non vedendo proprio l'ora di essere nelle cucine; per l'occasione ho indossato un paio di vecchi jeans e una vistosa maglietta a maniche corte per stare il più comoda possibile.
Sulla spalla, la mia fedele borsa di tela va urtando il mio fianco ogni due passi; sorrido, pensando alla faccia di Nikels e degli altri non appena darò loro i grembiuli che stanno dentro la suddetta borsa.
Avendo già intenzione di dare una mano in cucina per questa festa annuale, li avevo infilati in valigia e adesso era giunto il loro momento.
"chissà a chi toccherà quello con l'unicorso e i pizzi sul bordo" penso e la mia allegria cresce di un'altra tacca.


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#6 Il 24-09-2021 a 19h05

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elios (Elio) Colleoni

CUCINA


Scrollo le spalle alla domanda di Lombardi e ricambio la sua occhiata un po' perplessa. Bello mio, non credere che io sia al comando più di quanto mi competa. Ho presente vagamente la nuova responsabile delle cucine, l'ho forse vista un paio di volte di sfuggita e non ho idea di che tipo sia. In generale, sempre meglio non disturbare il can che dorme (in senso figurato, in questo caso), soprattutto una persona che dirige una cucina. Quando mio padre prepara il pranzo, meglio stargli lontano.
- Boh, prova a controllare se è aperta la porta. Nel caso meglio entrare ma non toccare niente - gli dico di rimando.
Nel frattempo vedo arrivare la ragazza volpe alle nostre spalle con una voluminosa borsa di tela, che squadro con la coda dell'occhio. Non è giorno di lezione, quindi non capisco che cosa possa portarsi in giro questa ragazza. Comunque, conoscendola, credo niente di pericoloso, il che mi tranquillizza. Saluto brevemente anche lei con un cenno del capo e dicendo semplicemente:
- Taira -

Ultima modifica di Nietzsche (Il 24-09-2021 a 19h06)


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#7 Il 24-09-2021 a 19h41

Moderatore
Calliope98
"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai"
Luogo: Cosenza
Messaggi: 11 983

Jasmine Alfieri

https://i.ibb.co/VC9MXfw/D9-B54-B42-46-C6-4265-9-F54-8635-A31-C0-AAD.jpg

Scheda

CUCINA


Come ogni anno mi ero offerta di aiutare in cucina per la festa, avevo indossato un vecchio jeans e una vecchia t-shirt che conservavo apposta per queste occasioni.
Mi piaceva cucinare e poi ero curiosa di conoscere la nuova cuoca, l’avevo giusto intravista durante i pasti, mi sembrava una tipa taciturna, ma simpatica.
Il mio obiettivo era di preparare un classico dei dolci italiani, ma soprattutto romani, il maritozzo con la panna, ma volevo anche riuscire a preparare qualcosa di indiano, anche se loro erano più esperti nel salato.
Mi diressi verso la cucina a passo sostenuto, arrivata lì davanti trovai già Koko, Nikolas e il professor Colleoni, li salutai con un cenno della testa ed un sorriso.

-Buongiorno, non si può ancora entrare?-


https://i.ibb.co/sbqFsZg/A5-BDA0-AA-8976-4-A97-9-B35-B5-C6-E3-B23-E43.png

Non in linea

#8 Il 24-09-2021 a 20h52

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

CUCINA



Il prof non ne sa poi molto, è perplesso quanto me. Ci guardiamo per qualche imbarazzante secondo e poi mi dice di controllare se la porta è aperta. Sto per spingere la maniglia, quando vedo arrivare una sagoma famigliare.

-Koko! Buongiorno- le sorrido. E poi noto la sua borsa di tela piena di chissà cosa. -ehi, che hai lì dentro? So che è impossibile, ma spero che siano amarene- rido. Mi servirebbero davvero delle amarene, ma non sono di stagione e sarà impossibile trovarle fresche, quindi non ci spero troppo.

Nel frattempo, si avvicina qualcun altro.
-Ehi Jasmine - la saluto con un cenno della mano -Ho bussato ma non ha risposto nessuno, stavo per provare ad aprire la porta-

Avvicino di nuovo la mano alla maniglia, la spingo e la porta si apre.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#9 Il 24-09-2021 a 21h49

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
CUCINA


Arrivata davanti alla porta della cucina, salutai allegramente il professor Colleoni e Nikels che stazionavano lì davanti; stavo per rispondere alla domanda del mio cavaliere, quando arrivò Jasmine.
La salutai e poi ripresi:

- No, Nikels: niente amarene... Ma ho qualcosa di meglio.
Ho portato dei grembiuli, così eviteremo di sporcarci gli abiti. - dissi, togliendomi di spalla la borsa di tela e aprendola.
Pescai il primo pezzo di stoffa che mi capitò tra le mani e mi rivolsi al prof.:

"Prima gli adulti" pensai, per poi dire ad alta voce: - Ecco a lei, professore. - porgedogli uno sgargiante grembiulino rosa shocking.

Lo riconobbi immediatamente e mi scappo un sorriso ad immaginare l'uomo con indosso quel particolare grembiule
Sulla pettorina erano ricamate in paillettes bianche e dorate la scritta "My pretty little princess" e una regale coroncina da principessa.
Arricchivano il tutto i bordi di trine e merletti  bianchi, rosa e dorati.

- Questi erano i miei grembiuli, cuciti dalla mia oba-chan: me ne faceva trovare uno diverso ogni anno. So che sono piccoli, ma basterà lanciare un Calza a pennello per risolvere il problema - dico, trattenendomi dallo scoppiare a ridere.

Mi volto verso Nikels, già frugando dentro la borsa e ne estraggo un grembiule dal delicato color pesca; la pettorina è completamente occupata da un unicorno in volo che lascia dietro di sé un arcobaleno colorato.
Bordato di pizzi bianchi con una fantasia di fragole, è un vero capolavoro di sartoria, ma soprattutto:

- C'è anche questa - dico, sventolando davanti alla faccia del povero Nikels una fascia per capelli con gli stessi decori e, in più, un corno in pannolenci cucito sulla cima.

- Ti aiuterà a tenere su i capelli, comodo no? - chiedo, sorridendo e già girandomi verso Jasmine.

Frugo di nuovo nella borsa e ne estraggo un altro grembiule, questa volta a tema "orsetti"; di un sobrissimo verde pisello, con i laccetti sostituiti da nastri di raso fucsia, è ricoperto di orsi rosa, bianchi e gialli.

- Ecco a te... Oh, anche questo. - dico, passandole il grembiule e un cerchietto con orecchie d'orso posticce.

- Ne ho portati anche altri, se ce ne dovesse essere bisogno.
Per ora, però, pensiamo ai vostri: se li indossate, lancio l'incantesimo per ingrandirli - dico, allegramente.

Aspetto che tutti abbiano indosso il proprio grembiule (più o meno) e pronuncio l'incantesimo:

- Calza a pennello - la mia agendina si illumina brevemente, poi ogni grembiule diviene della taglia giusta.

- Sore mo Kawaii!*- dico felice.

Poi Nikels decide di vedere se la porta della cucina sia perta e quella si apre.

- Che ne dite, entriamo? -

* oba-chan = nonna
* sore mo kawaii = troppo carini


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#10 Il 24-09-2021 a 23h31

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

CUCINA



Purtroppo niente amarene... ci avrei scommesso, ma un uomo può sognare. Però mi si illuminano gli occhi quando parla di grembiuli: almeno non dovrò frugare per i cassetti della cucina come un ladro. Koko ha avuto proprio un'ottima idea!
Ecco, la luce negli occhi mi si spegne un po' quando vedo quello che tira fuori: il terribile rosa shocking. Molto carino una volta aperto, devo dire. Koko punta il prof e con un'aria da finta innocente glielo porge. Non ho il coraggio di guardare Colleoni in faccia, altrimenti potrei scoppiare a ridere (Koko si trattiene a fatica), anche se so che io non sarò graziato. Lo status di migliore amico comprende sicuramente il grembiule più strano. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità.
Si volta verso di me, sorriso dolce come il miele e finto come una moneta da tre euro, ed è in quel momento che capisco che sono fregato. Un bel grembiulino rosa pesca, con un unicorno che lascia una scia arcobaleno dietro di sé, bordato di pizzo bianco e fragoline. Qualcosa per cui le mie sorelline potrebbero strapparsi i capelli a vicenda pur di avere (sono dei cuccioli di giaguaro). Ovviamente non sono così folle da controbattere, in fondo il grembiule mi serve. Mentre ancora cerco di infilarmelo (è davvero minuscolo), Koko mi sventola qualcosa davanti alla faccia - Ti aiuterà a tenere su i capelli, comodo no? - Per ringraziarla alzo il viso e vedo una fascia per capelli in tono con il grembiule, con tanto di corno cucito sulla cima.
Le sorrido con aria di sfida e mi infilo la fascia, anche se un po' troppo stretta. Sicuramente mi aiuterà con i capelli: sono abbastanza lunghi da essere legati, ma qualche ciuffo esce sempre e mi cade sugli occhi. Devo farmi una foto e mandarla alla mia famiglia, magari insieme a Koko, quando indosserà anche lei il suo.
Osservo quello a fantasia orsetti con tanto di cerchietto con orecchie che è capitato a Jasmine e sento Koko lanciare a tutti e tre l'incantesimo. Ora sia grembiule che fascia mi stanno alla perfezione. Faccio una giravolta e un mezzo inchino da principessa, tenendo i bordi del grembiule tra pollice, indice e medio.

-Perfetto! Ovviamente mi sta d'incanto- dico ironicamente, con un sorriso un po' sghembo

E poi le rispondo -Sì, ora che siamo tutti pronti- e qui non riesco a trattenere una risatina -direi di entrare. Koko, tu il tuo grembiule quando lo vuoi sfoggiare?- Concludo, girandomi appena per sorriderle, prima di entrare finalmente in cucina.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#11 Il 25-09-2021 a 00h48

Moderatore
Calliope98
"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai"
Luogo: Cosenza
Messaggi: 11 983

Jasmine Alfieri

CUCINA


Ascolto la risposta di Nikolas per poi voltarsi verso Koko quando dice di aver portato per noi dei grembiuli.

“Menomale, per quest’anno mi evito i grembiuli della cucina”

Se c’era una cosa disgustosa erano quei grembiuli, alcuni li tenevano lindi e pinti, ma erano davvero pochi, la maggior parte erano sudici e pieni di macchie e ovviamente ogni anno a noi studenti rifilavano quelli.
Quando vidi Koko tirar fuori quei grembiuli, sentirla raccontare di come sia nonna lo avesse fatto apposta per lei mi commosse, anche a me piaceva passare del tempo con i miei nonni, con mio nonno in particolare, mi piaceva quando mi raccontava la storia della nostra famiglia, da quando non c’era più per me era tutto diverso.
Guardai il grembiule del professore e feci fatica a trattenere le risate, ma fortunatamente ci riuscì, anche se l’idea di vederlo con un grembiule rosa shocking non aiutava.
Che dire poi quando vidi la faccia di Nikolas nel vedere il suo grembiule, non che fosse male, ma gli unicorni per un ragazzo non erano di certo il top, non che a me piacessero quelle cose o almeno non più, di certo non sarebbe stata una mattina noiosa.
Quando poi arrivò il mio turno e vidi il mio grembiule con annesse orecchie da orso quasi tirai un sospiro di sollievo, mi piacevano gli orsi, certo il colore era un po’ discutibile, ma tutto sommato poteva andarmi molto peggio.
Indossai anche io il mio grembiule con difficolta, nonostante non fosse poi così tanto più piccolo rispetto alla mia taglia, fino a che Koko non pronunciò l’incantesimo.

-Grazie Koko, è stato un bel pensiero-

Dissi ascoltando poi le parole di Nikolas, che nel frattempo aveva aperto la porta e ci invita a ad entrare.


https://i.ibb.co/sbqFsZg/A5-BDA0-AA-8976-4-A97-9-B35-B5-C6-E3-B23-E43.png

Non in linea

#12 Il 25-09-2021 a 06h59

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Cucina

Ylla

La festa d’autunno…era giunta anche quest’anno, la prima dacchè mi trovavo in questa scuola. Era una novità per me. Ero a conoscenza che tutti coloro che vivevano in quest’edificio a proprio titolo si sarebbero riversati in cucina, un luogo che nel resto di tutto l’anno avrebbero snobbato tranne che avvicinarsi per ovvie ragioni alla sala mensa, dove pero’ li non comparivo, erano altri gli addetti al lavoro. La mia natura schiva mi aveva portato a rintanarmi nel luogo meno frequentato ma oggi no, era diverso. E per questo che dopo aver trasgredito alle regole generali avevo compiuto un incantesimo di sparizione alla mia persona. Ero li ,li osservavo e mi piaceva infondo vederli al lavoro. Si vedeva che erano uniti, che tra loro non vi erano gerarchie alcune, almeno per quell’evento. Avevo osservato a lungo, in silenzio, forse era tempo di palesarmi, avrebbero potuto aver bisogno di qualcosa anche se mi sembrava il contrario. Del resto era in cucina che si combinavo i piu’ grandi disastri, ma quelli erano buoni in quel momento. Non era il cibo la priorità anche se aveva il suo perché. Cio’ non di meno, con un po’ di riluttanza ,non sapendo ancora come avvicinarmi a loro, un colpo di tosse schiari’ la mia presenza.


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#13 Il 25-09-2021 a 08h09

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elio(s) Colleoni

CUCINA


Mi pietrifico per qualche istante nel vedere la faccia angelica della ragazza volpe mentre mi porge quella cosa.
Il contenuto della borsa di tela era in realtà decisamente pericoloso. Maledetta ragazza volpe, ho fatto male a sottovalutarti. Immediatamente, in uno scatto di immaginazione, sento nella mia testa l'inno sovietico: la rivoluzione studentesca del grembiulino è stata consumata, il professore è perito come la principessa Anastasia. Che la scritta sul grembiule sia un segno del destino? Che altro mi devo aspettare?
Mi ricompongo in fretta e decido che, se proprio hanno intenzione di giocare così, si sono scelti l'avversario sbagliato.
- Molto fashion - commento in modo asciutto, entrando insieme ai ragazzi. Mentre si guardano intorno in attesa di capire che fare, vedo comparire davanti a noi la responsabile delle cucine. Sembra sbucata dal nulla, che abbia usato un incantesimo di invisibilità? Non che mi riguardi, magari è solo timida.
- Ehm buongiorno, sono il prof Colleoni e questi sono Fox-Lombardi, Taira e Alfieri -
Vorrei dirle che sono qui per fare sorveglianza studenti, ma a me questi trattamenti da sbirro sugli studenti non piacciono. Anche se devo dire che dopo la storia dei grembiuli posso aspettarmi di tutto. In effetti, chissà che ne pensa la cuoca. Faccio finta di non pormi il problema e continuo:
- Ci istruisca su cosa fare. Io sono qui più per supporto - aggiungo in fretta, sperando che capisca l'antifona e non mi metta a fare robe complicate.


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#14 Il 25-09-2021 a 09h22

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
CUCINA


- Di nulla, Jasmine - replicai gentilmente.

Poi sorrisi a Nikels con aria forse un po' troppo furba:

- Io il mio l'ho già scelto, perciò lo indosserò quando sarà il momento di mettere le mani in pasta - dissi, ridendo un po' della sua aria contrariata che sembrava volermi dire "Perché noi non abbiamo potuto scegliere?"

- È stato il primo grembiule regalatomi da oba-chan: non l'avrei lasciato a nessun altro - risposi alla sua domanda muta.

Questo, però, era vero solo in parte: non avrei mai lasciato ad altri il mio grembiule con le rane, ma avrei potuto far scegliere a ciascuno quello che preferivano.

"E perdermi la faccia di Colleoni che cercava di nascondere lo sdegno? Già mai" pensai, divertita.

Battei in modo consolatorio una spalla di Nikels e seguii lui e gli altri in cucina.

Dopo un po' di chiacchiere e di guardarci intorno, trasalimmo ad uno schiarimento di voce: era la cuoca.
Le sorrisi, mentre il professore la salutava e ci presentava tutti; quando ebbe finito, la salutai a mia volta:

- Buon giorno, sensei*: grazie per quello che vorrà insegnarci oggi - dissi, dopo aver fatto un piccolo inchino.

*sensei = maestro

Ultima modifica di Clio79 (Il 25-09-2021 a 09h24)


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#15 Il 25-09-2021 a 10h45

Girly
Verinise
Rainbow Flower! *-*
Messaggi: 1 380

ADRIEL MORGAN

https://i.imgur.com/0qd226f.jpg

Quella mattina ero decisamente più allegro del solito. Era il giorno della festa d'autunno e per quell'anno la direttrice aveva deciso di farla combaciare con l'inizio dell'anno scolastico. Ero decisamente sollevato che non l'avessero già fatta nei due giorni nei quali ancora non ero arrivato a scuola. Adoravo la festa d'autunno, anche se forse quella di quest'anno sarebbe stata un pochino diversa. Mi piaceva guardare i miei compagni di scuola in cucina e aiutarli nelle difficoltà che potevano avere. Del resto ero uno dei più esperti quindi era naturale che ne sapessi di più. Il pomeriggio avevo udito dire che ci sarebbe stata una sorta di festa vera e propria, con tanto di musica e balli. Ecco, in quel caso mi sarei dileguato nella mia stanza. Non sapevo ballare e non ero certo abbastanza coraggioso da chiedere ad una ragazza di danzare con me. Meglio non rischiare brutte figure.
Mi diressi fischiettando verso le cucine, certo per una volta di essere in anticipo su tutti. Mi sbagliavo. Con mia delusione mi accorsi di essere di nuovo in ritardo dato che già c'erano alcune persone presenti in cucina. Entrai quasi di soppiatto, rimanendo poi in disparte, vicino ad un fornello. Indossavo come al solito la mia divisa da cuoco e un candido grembiule e la nuova cuoca, che poi avevo avuto modo di conoscere, stava già illustrando la cucina agli arrivati. Non feci loro particolare attenzione, vedendoli da dietro non li riconobbi nemmeno quindi, con le mani dietro la schiena aspettai semplicemente di cominciare a cucinare.


https://i.imgur.com/IPrE6zS.jpg

Non in linea

#16 Il 25-09-2021 a 11h07

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

CUCINA



Anche Jasmine e Colleoni ringraziano Koko del pensierino... Jasmine tira un sospiro di sollievo, forse visti i nostri temeva peggio. Anche Colleoni invece ha utilizzato la tecnica del combattimento, della serie: farò finta che questo grembiule non è rosa shocking e non c'è disegnata sopra una coroncina. Però gli ho visto la morte negli occhi, un po' alla "flashback del Vietnam".
Entriamo tutti in cucina e iniziamo a dare un'occhiata in giro, col prof che è passato davanti al nostro piccolo gruppetto. Ci accorgiamo poi della cuoca. O meglio, è lei ad accorgersi di noi (sicuramente non siamo silenziosi) e fa un leggero colpo di tosse per segnalarci la sua presenza. Il prof ci presenta tutti e si affretta a dire che sarà solo da supporto. Evidentemente non sa cucinare... forse abbiamo trovato l'addetto ai panini al prosciutto di quest'anno. Al pensiero mi sfugge una leggera risatina, che cerco di camuffare con un piccolo colpo di tosse. Oppure potrei metterlo alla piastra, potrei fare delle piadine o dei cassoni. Quelli sì che li so fare anche ad occhi chiusi.

Mi affretto anche io a salutare la cuoca -Buongiorno, grazie per aver accettato di farci aiutare in cucina-

Spoiler (clicca per vedere)


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#17 Il 25-09-2021 a 11h21

Moderatore
Calliope98
"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai"
Luogo: Cosenza
Messaggi: 11 983

Jasmine Alfieri

CUCINA


La reazione di Colleoni fu più pacata di quanto mi aspettassi, ma la sua faccia…oh la sua faccia diceva tutto, chissà cosa gli passava in testa, sembrava l’avessero chiamato in guerra.
Entrammo in cucina seguendo il professore, quando ecco la cuoca apparire davanti a noi e facendosi notare con un colpo di tosse, fu Colleoni a presentarci per poi chiederle cosa dovevamo fare.
Non so perché, ma un po’ mi aspettavo che non sapesse cucinare, mi sembrava più il tipo da cibo in scatola precotto è roba take away, non perché fosse incapace, ma perché da quello che si sapeva di lui non lo immaginavo di certo a casa con il grembiule che impara a cucinare, anzi, sembrava un tipo che a casa ci stava poco e niente.
La mia attenzione tornò sulla nuova cuoca, era diversa da tutti gli altri membri della cucina, sembrava simpatica, severa, ma allo stesso tempo dolce.

-Buongiorno signora, siamo nelle sue mani, ci dica cosa dobbiamo fare e lo faremo-


https://i.ibb.co/sbqFsZg/A5-BDA0-AA-8976-4-A97-9-B35-B5-C6-E3-B23-E43.png

Non in linea

#18 Il 25-09-2021 a 12h24

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
CUCINA


Mentre anche i miei compagni salutavano la cuoca e la conversazione riprendeva con la nuova aggiunta, i miei sensi di volpe (molto più sensibili dei sensi di ragno di Spiderman, senza dubbio) mi dissero che c'era qualcosa alle nostre spalle.

"Forse un altro studente?" penso e, senza voltarmi, cerco di scorgere qualcosa con la coda dell'occhio.

La mia visione periferica coglie uno stralcio di bianco e nient'altro; preda della curiosità, mi scuso con gli altri e, girandomi, mi allontano dalla conversazione verso quello che si rivela essere un aiuto-cuoco?
Non ne sono certa: ha la divisa, ma sembra molto giovane.

"Forse uno studente che presta servizio in cucina?" penso, guardandolo un po' circospetta.

Solitamente, non sono quel genere di persona che avvia una conversazione con chi non conosce, ma sarebbe strano non rivolgergli la parola, ormai che mi sono voltata e ho fatto qualche passo verso di lui.

"Devo imparare a contenere la mia curiosità" mi dico con severità, poi: - Ciao, sono Kokoro, una degli studenti che si è offerta di dare una mano in cucina - dico, le guance leggermente arrossate.


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#19 Il 25-09-2021 a 13h11

Girly
Verinise
Rainbow Flower! *-*
Messaggi: 1 380

Adriel Morgan

CUCINA

Me ne stavo nel mio angolino aspettando pazientemente che la cuoca si decidesse a dare le dovute istruzioni per cominciare quando ecco che una delle ragazze del gruppetto davanti a me si girò. La fissai per un secondo pregando che non mi avesse troppo notato, forse tra tutto il bianco della cucina, della divisa e dei miei capelli non mi avrebbe visto. Invece si diresse verso di me e si presento con l'aria più dolce e cordiale possibile. Io però quel momento avrei tanto voluto lanciare un Essere o non essere per scomparire. Proprio una ragazza doveva notarmi? Io che a stento parlavo con loro perchè la timidezza di solito mi assaliva. A capo chino, arrosii vistosamente data la mia pelle diafana e cercai di farmi coraggio. Dovevo pensare che era solo una persona, come tutte le altre. Che cambiava se era una ragazza oppure no? Feci un grosso respiro e alzando il volto la guardai pronto a parlare. La voce tuttavia mi morì in gola. Era troppo carina e rimasi lì impalato a fissarla. Riuscii solo dopo un bel po' a mormorare un semplice
-  A-Adriel  -
Bhe dai già che ero riuscito a dire il mio nome era un grandissimo passo avanti per me. Mi sentivo un totale imbecille. Perchè le belle ragazze dovevano sempre farmi quell'effetto?


https://i.imgur.com/IPrE6zS.jpg

Non in linea

#20 Il 25-09-2021 a 14h30

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
cucina



Non pensavo proprio fosse cosi’! All’improvviso mi vedevo “invasa” da molteplici saluti e diversi occhi puntati su di me. Non ero mai stata cosi’ esposta, mai nella vita mi era capitato. Avevo sempre schivato sguardi e voci, un passo indietro sempre, per non farmi notare…ricambiai il saluto con un cenno della testa, non perché fossi ineducata quanto perché la voce mi si era bloccata in gola, le mie corde vocali non erano piu’ capaci di emettere suoni. “Dai passerà questa giornata e stasera sai a casa tua ,nel tuo letto. Tieni duro “ mi ripetevo mentalmente nel mentre mi facevo largo con passi ovattati tra loro. Non avevo osservato bene nessuno, non mi ero quasi accorta di cosa avessero detto, di come si fossero presentati. Semplicemente avevo ,dopo il mio saluto fugace, abbassato lo sguardo come ero solita fare ed ero passata avanti tra loro, ignorando cosa potessero pensare di me  del mio atteggiamento che sembrava spocchioso e che invece era altro. Poi quasi per cortesia imposta, avevo tirato su lo sguardo e avevo provato a dare un volto a ciascuna voce. Il tempo necessario a che i miei occhi, si focalizzassero piu’ sul loro abbigliamento che altro. E come non notarlo? Trattenni a stento un mezzo sorriso, tanto per non apparire anche sfacciata e all’improvviso arrossii  questa volta non per vergogna ma per puro divertimento. Da quando in qua si entrava in cucina con quei grembiulini? Cosa mi ero persa? Come facevo ora a prenderli sul serio? Eppure l’allegria e l’imbarazzo che vi leggevo era pari al mio, in modo diverso eravamo uniti nello sbigottimento piu’ assoluto.
-“bene, buongiorno a tutti, sono Ylla e che vi piaccia o no, per questo giorno saro’ io ad accompagnarvi in questa impresa!” – trasalii ascoltando la mia stessa voce. Che cosa sciocca avevo detto! Impresa? Davvero eravamo a questo punto? Cucinare era una forma d’arte non un ‘impresa. Non ero un condottiero ne’ avevo le fattezze per esserlo. Un sorrisetto isterico accompagno’ le mie parole e capii che ero gia’ partita in svantaggio con loro, malgrado i loro grembiulini al limite della decenza. Di scatto, quasi , per imbarazzo,volsi lo sguardo all’estremità opposta della cucina, e infondo quasi perso, un volto solitario era fisso a scrutare la scena davanti ai suoi occhi. Diversamente da tutti gli altri escluso me, anche il ragazzuolo non indossava che solo i suoi abiti, nudo, spoglio di uno di quei “cosi”. Mi intenerii-“ vi mostrero’ tutto cio che c’e’ da sapere in questo campo, escluso nessuno, grandi e piccini –  continuai sempre peggio,Rivolgendo lo sguardo verso tutti, ma proprio tutti con aria professionale, per quanto mi fosse concesso in quel momento-: compreso te!” continuai indicando con il dito ,l’ombra all’estremità della stanza ,ma ero arrivata in ritardo. Il ragazzo taciturno era stato richiamato da un'altra allieva. Bene cosi' pensai e attesi. Ma possibile mai fosse cosi’ difficile per me interagire normalmente con la mia stessa specie?

Ultima modifica di albanera (Il 25-09-2021 a 14h31)


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#21 Il 25-09-2021 a 15h19

Moderatore
Artemis97
...
Messaggi: 2 134

Nikolas Axel Fox-Lombardi

CUCINA



La nuova cuoca si presenta: mi sembra imbarazzata, ma la sua voce è dolce. Le sorrido di nuovo, sperando che lo noti e si tranquillizzi un po'. Ok che non sono il volto più rassicurante della Splendente, ma con questo corno in testa faccio ridere anche i polli.
A proposito, penso abbia notato i nostri completi. E direi che hanno sortito l'effetto sperato: ora Ylla (è questo il suo nome) sembra leggermente più tranquilla e a suo agio e offre a tutti il suo aiuto.
Nel frattempo, sento Koko percepire qualcosa e scusarsi, per poi allontanarsi da noi. La seguo con lo sguardo e vedo un ragazzetto coi capelli chiarissimi, forse bianchi, nascosto nella penombra della cucina. È strano per Koko fare il primo passo, ma suppongo non abbia percepito cattive intenzioni da parte sua. Non sento le ultime parole della cuoca, ma mi accorgo che punta il dito contro il ragazzo, così mi avvicino anche io, in tempo per sentirlo mormorare il suo nome. Rimane a guardare Koko tutto rosso in viso e con la faccia un po' da pesce lesso: è quasi comico, ma la risata mi muore in gola e non so neanche il perché.

-Ehi Koko, chi hai trovato?- le sorrido, mettendole la mano sinistra sulla spalla e posizionandomi al suo fianco destro, di fronte al ragazzo. -Adriel, giusto? Io sono Nikolas Axel, ma puoi chiamarmi solo Nikolas o Niko- gli sorrido un po', porgendoli l'altra mano. Sembro un cretino. La mia aria normalmente minacciosa (senza volere, sia chiaro) è andata a farsi friggere, con questo grembiulino, ma potrebbe essere una cosa positiva.


https://i.imgur.com/2OD2E7t.jpg

In linea

#22 Il 25-09-2021 a 15h24

Fusion
Nietzsche
Aizawa è tornato Kaneda per colpa del forum. Comunque non sopporta tutto questo rosa
Messaggi: 5 408

Elio(s) Colleoni

CUCINA


Non mi sbagliavo, la responsabile delle cucine mi sembra proprio un po' intimidita, così come il ragazzo cadaverico che è stato approcciato da Taira. Se ben ricordo si chiama Morgan di cognome. Povero ragazzo, non sa cosa lo aspetta. È uno molto tranquillo a lezione, interagisce pochissimo e sta sempre per conto suo. Non l'ho mai visto interamente a suo agio, se non qui in cucina, mi pare. Sicuramente Taira l'ha destabilizzato. Non ci avrei mai fatto caso fino a qualche anno fa, ma un insegnante deve sapere affinare i sensi almeno un po'.

La situazione si sta facendo un po' strana e comincio a tamburellare le dita sul muro sul quale sono poggiato. Non mi sono portato nemmeno da fumare, anche se fortunatamente gli odori della cucina mi confondono un po' il naso e non mi infastidiscono. Nel caso richiamerò il pacchetto di tè che ho lasciato in camera, ho la finestra semiaperta e dovrebbe arrivare qui agilmente.

Vedremo che cosa farà fare Ylla ai ragazzi "e spero non a me" penso, mentre guardo ancora senza parole la scritta principesca sulla mia uniforme improvvisata rosa shocking.

Ultima modifica di Nietzsche (Il 25-09-2021 a 15h25)


https://i.ibb.co/KD4Qv3S/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-4.png

Non in linea

#23 Il 25-09-2021 a 16h42

Prezzemolina
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 2 011

Kokoro Taira
CUCINA


Scorgendo il mio stesso disagio nel ragazzo dai capelli chiari, mi rilassai leggermente; l'arrivo di Nikels, poco dopo che egli si fu presentato, mi tranquillizzò del tutto e mi rilassai nel mezzo abbraccio del mio amico più caro.

- Perché non ti unisci a noi? - chiesi ad Adriel gentilmente, non volendo far aumentare il suo disagio.

Poi gli occhi mi caddero sul grembiule perfettamente lindo e bianchissimo che indossava.

"Che peccato, sarebbe stato un buon modo per rompere il ghiaccio: in fin dei conti era per questo che mi ero portata dietro i grembiuli... Beh, per questo e per divertirmi vedendo me e gli altri indossarli, chiaramente." pensai, un po' dispiaciuta.

Forse per questa ragione non riuscì a trattenermi dal dire:

- Se ti dovesse servire un altro grembiule, ne ho portato qualcuno in più -

Poi, richiamata dalle parole di Ylla - sensei, mi voltai verso il grosso del gruppo e mi si accessero gli occhi dalla gioia: avessi avuto le mie orecchie da volpe sarebbero state ritte per l'entusiasmo.

- Grazie per ciò che vorrà insegnarci, sensei - la presi larga - ma, prima di cominciare, non ho potuto fare a meno di notare che non ha un grembiule.
Ecco, ne prenda una dei miei: questo è uno degli ultimi, perciò non dovrebbe esserci bisogno di ingrandirlo. - dissi,già frugando dentro la borsa di tela.

Ne estrassi un grembiule di un arancione accecante, un colore che sarebbe stato perfetto per un evidenziatore; tutta la superfice di stoffa era ricoperta da coccodrilli con indosso dei tutù fuxia, raffigurati mentre eseguivano diverse pose di danza.
Ovviamente, non potevano mancare i pizzi e le trine sui bordi, con tanti fiocchetti di un delicato lilla.
Mi avvicinai alla cuoca, porgendole il suo grembiule e:

- Sarà meglio che anch'io metta il mio - dissi, recuperando dal fondo della borsa il mio amatissimo grembiule con le rane che avevo già adattato alle mie misure.

Di un vivace verde acido, aveva le bretelline con volant e pizzi multicolor che si ripetevano anche sul bordo.
Al centro della pettorina faceva bella mostra di sé una ranocchia in rilievo, con indosso un cappello da strega di paillettes viola; sotto di essa la scritta ricoperta da brillantini multicolor "My froggy is a witch".
Il restante spazio disponibile era tutto ricoperto da rane più piccole di ogni colore.

- Bello, vero? - chiesi al gruppo - E non avete ancora visto la parte migliore - aggiunsi, premendo la rana: nella cucina si diffuse un rumoroso gracidio.

Risi, guardando le facce un po' sconvolte dei presenti e tirai fuori dalla borsa l'accessorio di stile che completava il mio outfit: un cerchietto con su attaccate delle ranocchie a molla.

Ultima modifica di Clio79 (Il 25-09-2021 a 16h46)


https://i.ibb.co/bHS5wk7/E-Uscita-la-nuova-gazzetta-5.png

Non in linea

#24 Il 25-09-2021 a 16h45

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
cucina

Mi chiedevo se prima o poi sarebbe toccato in sorte anche a me uno di quei "cosi" e alle possibilità che avevo di rendermi ancor piu' ridicola e imbarazzata davanti a tutti.Intanto mi schiarii la voce e infine riuscii a biascicare un-" chi di voi a qualche nozione di cucina? Idee per un menu' che accontenti tutti? qualcosa di semplice o...? " Sospirai e lo feci quasi con un sibilo, lasciai andare tutta l'aria che avevo nei polmoni...ma quante domande facevo? "Imbecille" mi dissi. Ero quasi furiosa con me stessa, ma era nella mia natura essere cosi' arrendevole. E intanto cominciai a portare a temperatura il forno, quello sarebbe servito di certo prima o poi...


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

#25 Il 25-09-2021 a 17h03

Che classe
albanera
La mia forza è la mia assolutà fragiltà...
Messaggi: 4 198

Ylla
cucina

"Larga?" uff! Si vedeva tanto che avevo qualche chilo in piu? ero leggermente risentita e non tanto per i coccodrilli che ballavano tranquilli col tutu sul mio nuovo grembiule, ma per quella parola blasfema legata ad esso mentre me lo porgeva. Di larga c'era sola la bocca di quelle ranocchie sul suo di "coso", ma nonostante fossi leggermente stizzita, ringraziai la dolce volpettina e lo indossai con tutta l'eleganza che mi era concessa. _ non ricordo ancora il tuo nome, ma mi faresti il grosso favore di controllare se il forno finalmente è a temperatura? chiesi alla sartina dei grembiuli" ti accorgerai se è pronto quando nell'aprirlo ti sentirai avvolta da grandissimo calore" finii in modo leggero e mi spostai accanto alla madia


https://i.postimg.cc/NFYjMCq5/banner-gazzetta-novembre.png

Non in linea

Discussione chiusa

Pagine : 1 2 3 ... 6