Home

Forum- My Fashion girl.it, gioco di moda! Gioco di ragazze e per ragazze!

Pagine : 1 2 3 4 5 6

#51 Il 10-04-2015 a 23h34

Perfetta
spyke
"Qual dama senza cavaliere è da considerarsi dama?" -Sophie Alshain
Luogo: Foreste di Blahamad
Messaggi: 17 566

queste frasi le ho scritte oggi, le ho gettate fuori quindi sono alla carlona, ma le ho dette ad una persona che in qualche modo sta cercando di capirmi, quindi non giudicate troppo barbaramente, grazie

"...ho solo bisogno che qualcuno mi capisca, qualcuno che dolcemente e arpionandomi il cuore mi dica che ho torto, ma con quella dolcezza che non ferisce, quella che ti rassicura, perché errare è umano. Ma non trovo nessuno così, e suppongo che anche volendo non lo troverò perché la mia parte dominante è quella più forte, c'è da più tempo e non lo permetterà. "


https://i.imgur.com/OkV7EOi.jpg?2

https://i.imgur.com/zxMjyq8.gif

Non in linea

#52 Il 10-04-2015 a 23h51

Che classe
Nietzsche
Kaneda circondato dallo sfondo rosa ti giudica
Messaggi: 4 678

spyke, ma tu pubblichi anche su EFP? Se sì mi piacerebbe leggere qualcosa di tuo /vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/wink.png


https://i.imgur.com/JNI1OUQ.png

Non in linea

#53 Il 10-04-2015 a 23h56

Perfetta
spyke
"Qual dama senza cavaliere è da considerarsi dama?" -Sophie Alshain
Luogo: Foreste di Blahamad
Messaggi: 17 566

non so nemmeno cosa sia, scrivo in cartaceo solitamente, l'ebook uscirà quest'estate di sicuro comunque


https://i.imgur.com/OkV7EOi.jpg?2

https://i.imgur.com/zxMjyq8.gif

Non in linea

#54 Il 10-04-2015 a 23h58

Più più
electrha
...
Messaggi: 123

Spike, sei splendida e non aggiungo altro /vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/wink.png


//photo.myfashiongirl.it/it/1/26/moy/20186.jpg

Non in linea

#55 Il 11-04-2015 a 00h01

Perfetta
spyke
"Qual dama senza cavaliere è da considerarsi dama?" -Sophie Alshain
Luogo: Foreste di Blahamad
Messaggi: 17 566

no, tu sei splendida ragazza mia, mi piace quando qualcosa mi arriva da dentro, anche se di getto, anche se insensato, perché tutto nel caos più assoluto ha comunque senso


https://i.imgur.com/OkV7EOi.jpg?2

https://i.imgur.com/zxMjyq8.gif

Non in linea

#56 Il 15-07-2015 a 18h56

Girly
BeWhatYouWantAlly
✧La gioia di vivere è il miglior cosmetico per una donna✧ (R. Russell) ♛
Luogo: Bora Bora
Messaggi: 1 566

Che talenti!!! Oggi ho scoperto questo topic e non l'ho lasciato finché non ho letto tutti i racconti... Complimenti ragazze, è stato un piacere leggere queste storie, diverse nella forma e negli argomenti, ma tutte ugualmente intense, accattivanti, coinvolgenti e scritte benissimo!! /modules/forum/img/smilies/bimbo/bave.gif
Ps. nessuna di voi ha notizie di MichelleDuval?/vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/wink.png sarei curiosa di scoprire il seguito della sua storia (avrei voluto leggere dell'incontro con Michelangelo:P) /modules/forum/img/smilies/bimbo/smile.gif

Non in linea

#57 Il 10-08-2015 a 21h42

Debuttante
...
Messaggi: 0

Tutti bellissimi racconti!

Non in linea

#58 Il 28-09-2015 a 21h30

Argento
Karen2030
thanks per il set fantastico,Ninakitty
Luogo: Tardis
Messaggi: 14 470

"Osservavo la neve dalla finestra della mia camera, quella neve che non vedevo da anni, fredda, gelida ma bianca e meravigliosa dello stessa bellezza di un angelo, quello stesso angelo che io sentivo sempre al mio fianco, un angelo meraviglioso che non riuscivo a toccare o vedere ma sapevo che era lì con me,ascoltavo una canzone dalle parole profonde e la musica delicata, quella canzone mi faceva volare potevo riuscire a scomparire per un istante in quell'infinita distesa bianca per poi ricomparire come un fiore, mille emozioni, mille sogni, mille speranze,tutto il mio mondo poteva scomparire in un attimo senza accorgemene come la neve che si scioglieva, e io là immobile a lasciare che tutto scompaia senza muovere un dito restando immobile ad osservare e a domandarmi perché, riuscivo solo a sorridere come se nulla fosse successo, come se per me c'era sempre il sole, continuando allegra e positiva perché era l'unica cosa che riuscivo a fare, l'unica cosa che non sarebbe scomparsa da sola la la mia felicità, la mia allegria il mio sorriso perché solo io potevo decidere se continuare ad averli io potevo scegliere se farlo sciogliere come la neve o trasformarli in ghiaccio e ho scelto il ghiaccio perché ricorda nonostante nu vada bene, nonostante tutto tu continua a sorridere rafforza questi valori e diventa tu stessa un raggio di sole che scioglie le paure altrui e illumina un un luogo buio, perché tu puoi ma solo se lo vuoi veramente"

Non in linea

#59 Il 16-01-2016 a 23h08

A fondo
...
Messaggi: 312

la storia del bruco e della farfalla


un piccolo bruco camminava verso una grande montagna.Lungo la strada incontrò una coccinella che gli chiese:dove vai?.Il bruco rispose:ieri ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e da lì potevo vedere tutta la valle.Oggi voglio realizzare il mio sogno.Sorpresa la coccinella gli disse:Devi essere pazzo!Tu sei solo un piccolo bruco.Per te un sassolino sarà una montagna,una pozzanghera sarà un mare e ogni cespuglio sarà una barriera impossibile da oltrepassare.Ma il piccolo bruco era già lontano e non la sentì.Incontrò un coniglio:dove vai con tanto sforzo?Il piccolo bruco rispose:Ieri ho sognato di essere sulla cima di una montagna e da lì potevo ammirare tutta la valle.Mi è piaciuto quello che ho visto e oggi voglio realizzare il mio sogno.Il coniglio si mise a ridere e disse:Nemmeno io con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti affronterei un impresa così difficile.E ridendo rimase a osservare il piccolo bruco mentre procedeva la sua strada.La stessa cosa accadde con la rana,la talpa e il topo.Tutti gli consigliarono di fermarsi,dicendo:non arriverai mai!....Ma il piccolo bruco determinato e coraggioso,continuò a camminare.Stremato e senza forze,ad un tratto decise di fermarsi a riposare.Ma morì.Per giorni,gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti.Li c'era l'animale più pazzo del mondo li c'era un piccolo bruco morto per aver inseguito il suo sogno.All'improvviso però quel bocciolo grigiastro,si ruppe.Comparvero due bellissime ali dai colori stupendi era una farfalla!.Gli animali restarono senza parole da quella stupenda creatura che in un istante prese il volo e raggiunse la cima della montagna.Il sogno del bruco diventato farfalla,si realizzò.Il sogno per il quale aveva vissuto,per il quale aveva lottato,era finalmente diventato realtà

Ultima modifica di Uchiha (Il 16-01-2016 a 23h12)


Uchiha

Non in linea

#60 Il 11-04-2016 a 12h21

Chiacchierona
anitastellina3
...
Luogo: Firenze
Messaggi: 2 404

Titolo: Qualcosa che non va
Giovanni si svegliò con un strano malumore degno della sua compagna di università Laura la quale era spesso di malumore senza che nessuno sapesse il perché...
Si vestì indossando la felpa nera, dei pantaloni di jeans, un paio di scarpe da tennis con il pelo, il piumino rosso… Scese in garage prese la bicicletta, Laura si sarebbe arrabbiata per l’ennesimo ritardo lei sempre molto puntuale. Quello che Giovanni non sapeva però era che qualcosa di oscuro era nell’aria pronto a cambiare la sua vita e quella degli amici per sempre.
Arrivò all’università in ritardo come al solito, ma la trovò stranamente deserta, non c’era nessuno per i corridoi o le aule. Prese allora il cellulare e mandò un messaggio agli amici che però non risposero, una strana paura attanagliò il cuore di Giovanni, dove erano tutti? Che cosa stava accadendo? Salì al primo piano, ad un tratto vide un giubbotto a fiori per terra, la paura lo attanagliò ancora di paura, era di Laura ne era certo! La chiamò…Niente! La chiamò ancora e ancora e ancora, niente! L’amica non rispondeva, <<Laura!!!>>Urlò allora Giovanni terrorizzato, ad un tratto una mano fredda se non gelida gli si appoggiò sulla spalla, il giovane gridò dalla paura.
Ecco qui è solo una bozza se vi piace ho anche il seguito /vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/smile.png

Ultima modifica di anitastellina3 (Il 11-04-2016 a 12h22)


https://photo.myfashiongirl.it/it/1/69/moy/54699.jpg

Non in linea

#61 Il 11-04-2016 a 13h48

Girly
Mavy04
⭐ two middle fingers for the haters ⭐
Luogo: hogwarts
Messaggi: 1 700

A me piace molto...potresti postare il seguito...ti prego!!!
/modules/forum/img/smilies/bimbo/triste.gif


http://i67.tinypic.com/wr9k3.gif

Non in linea

#62 Il 11-04-2016 a 13h56

Sensei
marghe39
If you beat me when I'm down, then pray I won't get up #lh44
Luogo: Treviso
Messaggi: 852

Anche a me intriga molto questa storia,Anitastellina3,non vedo l'ora di leggere il seguito


http://i65.tinypic.com/ou5bgk.gif

Non in linea

#63 Il 11-04-2016 a 13h58

Chiacchierona
anitastellina3
...
Luogo: Firenze
Messaggi: 2 404

Qualche ora prima…
Laura correva per le vie del paese era in ritardo quella dannata sveglia non aveva suonato, indossava il pumino verde con le rose dato che fuori faceva un freddo spaventoso, i jeans, gli scaldamuscoli blu e la felpa color celeste con un scritta gialla. Montò sull’autobus “al volo”. Prese il cellulare e iniziò a giocare al cellulare con un gioco di Pokèmon che tanto adorava. Arrivò all’università, aveva un bruttissimo presentimento stava per accadere qualcosa di brutto e pericoloso.
All’università tutto pareva normale, ma la paura l’attanagliava come un serpente fra le sue spire. Iniziò ad esplorare fino a quando non afferrò la maniglia dell’aula numero quattro, la sua! Appena la toccò dei brividi freddi l’accolsero, vide un buco nero e perse i sensi. Il suo corpo sparì nel nulla a terra rimase solo il giubbotto, ma di lei nessuna traccia. Quel giubbotto era il punto d'inizio per chiunque volesse ritrovarla.
Qualche ora dopo…
Una mano tappò l’urlo di Giovanni, che era terrorizzato <<Se ti tolgo la mano mi prometti di non urlare?>>Fece una voce che il ragazzo ben conosceva, lui annuì con il capo e l’altro tolse la mano <<Cosa sta succedendo Federico? Perché l’università è deserta? Cosa sta succedendo? Perchè sei qua da solo? Dove è Francesca?>>Domandò Giovanni vedendo l’amico di Francesca solo, di solito quei due erano inseparabili <<Vieni con me! Ti spiegherò tutto nel posto opportuno ora vieni con me e porta il giubbotto è fondamentale!>>Rispose in maniera sbrigativa lui pareva avere molta fretta.
Eccovi accontentate mettete in conto che è solo una bozza mi fa davvero molto piacere che vi piaccia vorrei portare di più ma sono solo 30 righe e non di più

Ultima modifica di Antlya (Il 12-06-2016 a 18h49)


https://photo.myfashiongirl.it/it/1/69/moy/54699.jpg

Non in linea

#64 Il 12-06-2016 a 13h11

Debuttante
...
Messaggi: 8

(>o<) La faccia della mia amica appena le ho mandato il grande messaggio... Mi risponde -Logan hai fatto centro.-cosi tanto per ridere. Perchè sembrava che il piu detestato della classe (ma anche il più carino) mi amasse e che il messaggio d'amore fosse reciproco e mi manda una valanga di messagi
Continua.
messaggi del tipo :Quando vi sposerete ? Lo bacerai in privato?Posso farti da damigella? Quello di cui parlavamo intanto mi parlava di cose del futuro e amore. Non ne capisco il perchè. E quando lo incontravo a scuola non li parlavo e lo ignoravo per l'imbarazzo del giorno prima (La cosa era reciproca) eee cosi un giorno per sbaglio quello si è rotto la gamba l'ho aiutato e mi ha sussurato all' orecchio-Mi... ami?- IMBARAZZO totale e anche -Mi..bace..resti... in..bocca?- Non sapevo cosa fare con quel poveretto e cosa ho fatto gli ho detto- Te lo scordi- Ma quel bacio glielo dato... nella guancia ;-)

Non in linea

#65 Il 19-07-2016 a 13h48

Girly
Remy
I am pround,that you chase,you dreams,do Not Forget me
Luogo: Torino
Messaggi: 1 381

la storia del bruco e della farfalla


un piccolo bruco camminava verso una grande montagna.Lungo la strada incontrò una coccinella che gli chiese:dove vai?.Il bruco rispose:ieri ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e da lì potevo vedere tutta la valle.Oggi voglio realizzare il mio sogno.Sorpresa la coccinella gli disse:Devi essere pazzo!Tu sei solo un piccolo bruco.Per te un sassolino sarà una montagna,una pozzanghera sarà un mare e ogni cespuglio sarà una barriera impossibile da oltrepassare.Ma il piccolo bruco era già lontano e non la sentì.Incontrò un coniglio:dove vai con tanto sforzo?Il piccolo bruco rispose:Ieri ho sognato di essere sulla cima di una montagna e da lì potevo ammirare tutta la valle.Mi è piaciuto quello che ho visto e oggi voglio realizzare il mio sogno.Il coniglio si mise a ridere e disse:Nemmeno io con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti affronterei un impresa così difficile.E ridendo rimase a osservare il piccolo bruco mentre procedeva la sua strada.La stessa cosa accadde con la rana,la talpa e il topo.Tutti gli consigliarono di fermarsi,dicendo:non arriverai mai!....Ma il piccolo bruco determinato e coraggioso,continuò a camminare.Stremato e senza forze,ad un tratto decise di fermarsi a riposare.Ma morì.Per giorni,gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti.Li c'era l'animale più pazzo del mondo li c'era un piccolo bruco morto per aver inseguito il suo sogno.All'improvviso però quel bocciolo grigiastro,si ruppe.Comparvero due bellissime ali dai colori stupendi era una farfalla!.Gli animali restarono senza parole da quella stupenda creatura che in un istante prese il volo e raggiunse la cima della montagna.Il sogno del bruco diventato farfalla,si realizzò.Il sogno per il quale aveva vissuto,per il quale aveva lottato,era finalmente diventato realtà[/quote]

Non in linea

#66 Il 22-07-2016 a 20h31

Girly
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 1 303

Salve girl,
ho scoperto di recente questo topic, ma a poco a poco ho cercato di leggere tutti i racconti (che a proposito sono bellissimi /modules/forum/img/smilies/bimbo/amoureuse.gif) e di trovare il coraggio di postare qualcosa di mio.

Oggi l'ho trovato. Quella che segue è una piccola parentesi di una storia che sto scrivendo. Spero possa piacervi.


Un lieve raggio di sole filtrò da una fessura dei pesanti tendaggi, rotolò sul pavimento e risalì le fresche coperte, fino a posarsi, birichino, sul volto della giovane donna che tra di esse era distesa.

Mitsuki, principessa del regno di Cael, si svegliò pigramente, stiracchiando le membra intorpidite dal sonno e ringraziando Hi per averla benedetta col saluto di un nuovo giorno.

"Ancora cinque giorni.", si disse, sollevandosi dal comodo giaciglio per scostare le tende ed osservare, con un sorriso, il cielo terso di metà luglio - Ancora cinque giorni e potrò rivedere Suisei, finalmente."

Sulle ali di questo pensiero, lasciò vagare lo sguardo sui floridi campi di grano e sugli alti covoni di paglia, sui contadini già al lavoro dalle prime luci dell'alba e poi più lontano, verso la foresta verdeggiante.

Dall'alto della collina su cui era arroccato il castello, essa appariva come un grande smeraldo incastonato ai confini del regno, tra l'oro delle spighe e la pietra delle mura di cinta.

Da bambina, forse per via delle storie che suo fratello era solito narrarle alla sera, sognava di potervi stabilire la propria dimora, lontana dalle responsabilità e ristrettezze del palazzo.

Suisei rideva delle sue espressioni sognanti, promettendole che, se mai avesse lasciato il palazzo per scappare nei boschi, lui l'avrebbe seguita.

"Invece sarò io a seguire te. Abbi ancora un po' di pazienza, fratello, ormai mancano solo cinque giorni.", si ripeté, allontanandosi dalla finestra per iniziare quella nuova giornata.


PS: brevi note - Gli abitanti del Regno di Cael (Regno del Cielo) portano nomi legati alla volta celeste.
Mitsuki = Luna piena
Suisei = Stella cadente, meteora.
Hi = é uno dei termini con cui in Giappone si indica il Sole.
Mitsuki ringrazia il Dio Sole per averle donato la grazia di vivere un altro giorno.

Ultima modifica di Clio79 (Il 23-07-2016 a 23h56)


https://i.imgur.com/3MlYypf.png

Non in linea

#67 Il 26-07-2016 a 11h35

Girly
Remy
I am pround,that you chase,you dreams,do Not Forget me
Luogo: Torino
Messaggi: 1 381

È stupendo il tuo racconto! /modules/forum/img/smilies/epingle.gif
Ma scriverai anche il seguito?

Ultima modifica di Remy (Il 26-07-2016 a 11h37)

Non in linea

#68 Il 26-07-2016 a 14h39

Girly
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 1 303

Grazie Remy, sono felice che ti piaccia.
Ecco il seguito.

Aveva appena finito di allacciarsi la cintura alla vita, quando qualcuno bussò alla porta.

"Avanti.", rispose distrattamente, lisciando le pieghe della veste.

Ad aprire il pesante uscio di legno fu una donna in là con gli anni, il viso paffuto e le guance rosee.

Vedendola, la principessa le sorrise teneramente:

"Buon giorno, cara balia.", cinguettò con voce allegra, correndo ad abbracciarla.

"Buon giorno, piccola mia. - replicò quella, ricambiando la stretta con sincero affetto - E' una sorpresa trovarvi già in piedi."

La ragazza sciolse l'abbraccio, fece qualche passo e, con una piccola giravolta, si portò davanti ad un grande specchio per sistemarsi l'acconciatura.

"Il giorno in cui potrò rivedere Suisei si avvicina e la mia impazienza cresce non permettendomi di riposare tanto quanto vorrei.", rispose, mentre con fare maldestro cercava di dare una parvenza d'ordine alla chioma ribelle.

Osumi la raggiunse e, con pochi gesti pratici, iniziò a intrecciarle i capelli, dicendo:

"E' vero, manca poco al vostro diciassettesimo compleanno. - la principessa sorrise, ma prima che potesse esprimere la sua gioia l'altra continuò - Francamente avrei davvero voluto che questo giorno non arrivasse mai."

"Io, invece, lo attendo da troppo tempo, ormai.", replicò Mitsuki con serietà, ogni traccia di gioia scomparsa dal suo volto.

"Lo so, piccola mia, lo so - Osumi sospirò, mentre, finita l'elaborata acconciatura, si allontanava dalla giovane - A questo proposito il re, vostro padre, desidererebbe parlare con voi."

"Adesso?"

"Sì, mia principessa, non fatelo attendere oltre e, vi prego, ascoltate quanto ha da dirvi."

La ragazza guardò con intensità la donna che amava come una madre: la sua balia d'improvviso sembrava nervosa, quasi spaventata.

"Cosa sta succedendo?", si chiese internamente, prima di varcare la soglia delle sue stanze e correre verso la sala del trono.

Ultima modifica di Clio79 (Il 31-08-2016 a 12h40)


https://i.imgur.com/3MlYypf.png

Non in linea

#69 Il 31-08-2016 a 14h41

Girly
Remy
I am pround,that you chase,you dreams,do Not Forget me
Luogo: Torino
Messaggi: 1 381

Clio79 ha scritto

Grazie Remy, sono felice che ti piaccia.
Ecco il seguito.

Aveva appena finito di allacciarsi la cintura alla vita, quando qualcuno bussò alla porta.

&quot;Avanti.&quot;, rispose distrattamente, lisciando le pieghe della veste.

Ad aprire il pesante uscio di legno fu una donna in là con gli anni, il viso paffuto e le guance rosee.

Vedendola, la principessa le sorrise teneramente:

&quot;Buon giorno, cara balia.&quot;, cinguettò con voce allegra, correndo ad abbracciarla.

&quot;Buon giorno, piccola mia. - replicò quella, ricambiando la stretta con sincero affetto - E' una sorpresa trovarvi già in piedi.&quot;

La ragazza sciolse l'abbraccio, fece qualche passo e, con una piccola giravolta, si portò davanti ad un grande specchio per sistemarsi l'acconciatura.

&quot;Il giorno in cui potrò rivedere Suisei si avvicina e la mia impazienza cresce non permettendomi di riposare tanto quanto vorrei.&quot;, rispose, mentre con fare maldestro cercava di dare una parvenza d'ordine alla chioma ribelle.

Osumi la raggiunse e, con pochi gesti pratici, iniziò a intrecciarle i capelli, dicendo:

&quot;E' vero, manca poco al vostro diciassettesimo compleanno. - la principessa sorrise, ma prima che potesse esprimere la sua gioia l'altra continuò - Francamente avrei davvero voluto che questo giorno non arrivasse mai.&quot;

&quot;Io, invece, lo attendo da troppo tempo, ormai.&quot;, replicò Mitsuki con serietà, ogni traccia di gioia scomparsa dal suo volto.

&quot;Lo so, piccola mia, lo so - Osumi sospirò, mentre, finita l'elaborata acconciatura, si allontanava dalla giovane - A questo proposito il re, vostro padre, desidererebbe parlare con voi.&quot;

&quot;Adesso?&quot;

&quot;Sì, mia principessa, non fatelo attendere oltre e, vi prego, ascoltate quanto ha da dirvi.&quot;

La ragazza guardò con intensità la donna che amava come una madre: la sua balia d'improvviso sembrava nervosa, quasi spaventata.

&quot;Cosa sta succedendo?&quot;, si chiese internamente, prima di varcare la soglia delle sue stanze e correre verso la sala del trono.



MA STUPENDOO!!! *.*
/modules/forum/img/smilies/bimbo/bisous.gif /modules/forum/img/smilies/bimbo/bisous.gif /modules/forum/img/smilies/bimbo/bisous.gif

Ultima modifica di Remy (Il 31-08-2016 a 15h21)

Non in linea

#70 Il 01-09-2016 a 00h14

Girly
Clio79
Quello di cui ho bisogno per sopravvivere è il dente di leone che fiorisce a primavera.
Messaggi: 1 303

Quando le guardie a protezione dell'uscio le concessero l'accesso, Mitsuki si precipitò all'interno della grande stanza con una fretta che le era estranea.
"Padre, cosa accade? Mio fratello sta bene?", esordì con fare agitato, correndo incontro al genitore.
Kuraudo, re del regno di Cael, stava passeggiando nervosamente ai piedi del proprio scranno, ma, non appena scorse la figlia venirgli incontro, si fermò per poterla stringere in un caldo abbraccio.
"Bambina mia, mi dispiace averti spaventata richiedendo questo colloquio ad una simile ora, ma avevo bisogno di parlare con te."
"Suisei?", ripeté la ragazza.
"Tuo fratello è sano e salvo: ha riportato una gloriosa vittoria nei pressi di Teirm appena due giorni or sono - la rassicurò il re - ti ho fatta chiamare perché non sono più riuscito a contenere la mia preoccupazione per te."
"Per me? - chiese con sbigottimento la ragazza, scostandosi dalla stretta per poter guardare il genitore negli occhi - Perché mai dovreste essere preoccupato per me?"
Kuraudo sospirò pesantemente: "Mitsuki tu sei la principessa del regno di Cael e sai perfettamente che questo grande privilegio comporta anche degli oneri.", principiò con severità.
"Ne sono consapevole, padre."
"Secondo la nostra legge, una volta compiuta la maggiore età, gli uomini e le donne di questo regno sono tenuti a prestare servizio militare nel nostro esercito - si interruppe, in volto il cipiglio aggrottato di chi vorrebbe dire qualcosa, ma non sa bene come fare -  Sai già che, in quanto principessa di questo regno, anche tu sarai tenuta ad impugnare le armi e combattere per questa terra, ma è mio desiderio che, tra cinque giorni, tu non segua tua fratello sul campo di battaglia, ma rimanga al castello sotto la mia protezione."
"Padre, ma in tal modo violereste le vostre stesse leggi!", esclamò la ragazza, sconvolta dalla piega che aveva preso la conversazione.
"Lo so bene, Mitsuki, ma non posso permettermi di rischiare la vita di entrambi i miei eredi, soprattutto se parliamo della tua. – le carezzò una guancia, dicendo con tenerezza - Ogni giorno che passa sei sempre più simile alla tua bella madre: se mai dovessi perderti, mi sembrerebbe di rivivere di nuovo la sua morte e questa volta non sopravvivrei."


Nota: Kuraudo= Nuvola


https://i.imgur.com/3MlYypf.png

Non in linea

#71 Il 01-09-2016 a 00h20

Girly
Remy
I am pround,that you chase,you dreams,do Not Forget me
Luogo: Torino
Messaggi: 1 381

Mi stupisci sempre di più...
COMPIMENTI !!! /modules/forum/img/smilies/bimbo/bisous.gif

Non in linea

#72 Il 21-09-2016 a 11h02

Chiacchierona
anitastellina3
...
Luogo: Firenze
Messaggi: 2 404

quattro amici ed un mare di guai!
Laura era appena arrivata in quella che sarebbe stata la sua nuova casa.
Salì le scale e raggiunse il secondo piano della palazzina in periferia in cui avrebbe vissuto per qualche anno. Si guardò attorno, l'entrata dell'appartamento altro non era che il salotto, vi erano una coppia di vecchi divani rossi e un televisore seminuovo di fronte ad essi, le pareti erano di un bianco-grigio. Accanto al salotto vi era la sala da pranzo che era anche cucina con un tavolino e quattro sedie, poi dalla parte opposta al salotto vi era un corridoio. Laura lo percorse e trovò quattro stanze e un bagno. Per loro andavano benissimo. Una delle stanze era a nord ed era la più fredda nonché la più scomoda di tutte poiché sarebbe stata calda d'estate e gelida d'inverno. Essendo la prima arrivata aveva la libera scelta della camera, ce n'era una a destra diretta ad est mentre le altre due ad ovest. Quella a est era la più comoda come posizione.
Laura non ebbe dubbi scelse quella a Nord, amava il freddo!Appoggiò il portatile sulla scrivania vicino alla finestra, tirò fuori il piumone e rifece il letto. Poi tirò fuori il peluche dell'esserino verde che compariva nel modo dei Pokèmon quando dei mostriciattoli usava la mossa Sostituto. Laura vi mise accanto un altro peluche di un pokèmon Cubone, quei due pupazzi che lei diceva che fossero di pezza anche se non lo erano glieli avevi regalati il suo ragazzo durante una delle loro uscite a giro per Milano.Laura si stiracchiò, scosse i lunghi capelli biondi, si tirò su con la punta del naso gli occhiali colorati che a causa della miopia e dell'astigmatismo era costretta a portare. Aprì l'anta dell'armadio e scoprì un grande specchio, si fissò qualche istante. Non era molto alta, ma magra come un chiodo, i lunghi capelli biondi le scendevano fino alle spalle.
Indossava una maglia viola con un grande gufo stile cartone animato stampato sopra, dei pantaloni di jeans molto attillati, delle scarpe da ginnastica bianche e rosa, guardò il suo riflesso e la vide! La cosa più importante per lei... Una collana a forma di mezza pokèball, una sfera che nel mondo dei mostriciattoli tascabili serve a catturarli e a renderli amici. Amava i pokèmon! Si girò riprese ad arredare la camera prendendo un portafoto a forma di cuore dove dentro c'era la foto di lei con il suo ragazzo, si fermò qualche istante a fissarla poi si voltò stiracchiandosi.
Prese dei libri e li appoggiò sulla scrivania accanto al portatile, poi vi appoggiò anche un grande raccoglitore gonfio di fogli quasi da scoppiare, erano le bozze delle storie di Laura che adorava scrivere e il suo sogno era quello di fare la scrittrice e per questo si allenava ogni giorno! Finì di sistemare la camera, si sdraiò sul letto quando ecco che la porta di casa si aprì uno dei suoi coinquilini era appena arrivato. Laura si alzò per andare ad accogliere e ad aiutare perché no il nuovo coinquilino.


https://photo.myfashiongirl.it/it/1/69/moy/54699.jpg

Non in linea

#73 Il 31-08-2017 a 10h56

Più più
fiore908
...
Messaggi: 147

due insolite gemelle.
-quanto è caldo il sole d'estate!?! preferisco le giornate di pioggia così magari riesco a bere un po' di sangue -disse stella alle sue compagne.
oramai la sua pelle era diventata completamente pallida e bianca la sua trasformazione era avvenuta ormai da parecchi giorni e adorava già il gusto metallico del sangue .
-andiamo in discoteca sta notte?-chiese Anna
-si magari sarà un occasione giusta per berci del sangue-rispose Laura
-allora e deciso oggi andiamo in discoteca-affermó Melissa.
le tre compagne erano ormai pronte ma stella no, diceva che le avrebbe raggiunte insieme a Steve .
da quando lo aveva visto non riusciva più a togliersene il ritratto dalla mente poi amava tanto le fossette che gli venivano quando sorrideva sapeva anche che sua sorella Luna lo amava ma Steve è voluto venire con lei e ora lui era suo.
le compagne se ne andarono e arrivò il vampiro preferito di Stella  i due si reccarono alla discoteca trasformandosi in falchi insieme volaro parlando si ecco di cose vampiresche così le chiamavano loro.
giunti alla discoteca  ripresero le sembianze umane e lì Stella incontro lei :Luna .
-Stella che ci fai qui?-
-non ti interessa !
piuttosto tu che ci fai qui?-
-sono venuta insieme a Alex -
-bene allora divertitevi-
-no Stella ascoltami un momento -
-cosa ce Luna?-
-Stella senti sei ancora la benvenuta in casa ti prego ritorna con noi , nostro fratello ha solo 8 anni è piccolo già che ha perso la mamma ora anche te?-
-ora sarà tuo fratello-
Stella se ne andò via .
Luna si intristi e dicendo a Alex che non si sentiva bene tornò a casa.
durante il viaggio di ritorno aria gelida le trapassava il corpo e un mucchio di foglie di un giardino lasciarono scoperto un corpo senza vita con due buchetti piccoli piccoli sul collo .
-BETTTTYYYYYY-

Ultima modifica di fiore908 (Il 03-09-2017 a 19h13)


/vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/smile.png

Non in linea

#74 Il 31-08-2017 a 10h57

Più più
fiore908
...
Messaggi: 147

sono circa trenta righe solo che ci sono i discorsi e sembrano di più se vi sembra interessante farò altri capitoli spero di aver fatto bene ho solo 12 anni.



ho scoperto ora l'angolo dei racconti horror forse era meglio se lo scrivevo lì .
però vi è piacuta?

Ultima modifica di fiore908 (Il 03-09-2017 a 19h11)


/vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/smile.png

Non in linea

#75 Il 08-09-2017 a 18h22

Più più
fiore908
...
Messaggi: 147

mi è venuta l'idea a un tratto!!! be' iniziamo:
ero così felice che mi aveva completata diceva che ero bellissima e che se fossi vera mi avrebbe addirittura sposata!
io ero felice del idea ma ero una statua una semplice e misera statua di ceramica e dovevo rimanere ferma agli occhi degli umani ... ai suoi occhi...*lui se ne va*
*lungo sospiro di lei*
c'erano moltre altre statue nella stanza e io ero una di quelle .
altre statue:ricordati di non fare il minimo movimente davanti a lui.
lei:va bene *con aria triste*
il giorno dopo lui è tornato per ammirarmi ma dopo ha avuto una chiamata ed è dovuto andare via io allungai la mano ,appena lui si volto come per fermarlo....
lui capì che qualcosa dietro di lui si stava muovendo e mi disse :
-sei stata tu ?
io cercai di aprire bocca per dire di sì ma non ci riuscì mi sentivo asservata dalle altre statue dietro di me e conoscievo anche la punizione per aver aperto bocca o ossermi mossa davanti a lui :la mia distruzzione.
gli anni passarono lui veniva ogni giorno a vedermi ero così contenta ma un giorno lui ...ecco lui si sposo ed ebbe anche due figli ma veniva lo stesso a vedermi,a vedere me.
io piansi in silenzio quando c'era lui e quando si allontanava piangevo a più non posso .
un giorno lui porto anche i suoi due figli per mostrare me ma mentre lo faceva una delle sue chiamate odiose lo portarono via da me .
i suoi due figli cominciarono a giocare e dopo un po' il più piccolo cadde addosso a me rompendomi.
lui venne a controllare per il gran rumore e mi vide in quello stato; cominciò a piangere anche lui e anch'io feci cadere delle goccie dalla mia faccia staccata dal corpo senti le sue ultime parole su di me :
-allora quel giorno tu ti sei mossa io ti avevo visto quel gio... /modules/forum/img/smilies/bimbo/triste.gif

Ultima modifica di fiore908 (Il 09-09-2017 a 17h00)


/vendor/beemoov/forum/../../../public/forum/smilies/smile.png

Non in linea

Pagine : 1 2 3 4 5 6